Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

martedì 30 aprile 2013

Come Funziona Holdem Bot (Poker)

Detto di Polaris Bot , parliamo in questo articolo di Holdem Bot.
Esso si presenta come uno strumento in grado di giocare ad hold’em a livello professionale ed in modalità completamente “stealth” (nascosto), in quasi tutte le rooms online del mercato e con qualsiasi livello o struttura di gioco. Può giocare fino a 6 tavoli contemporaneamente e vanta di essere altamente configurabile con il linguaggio “Poker Programming Language (PPL)”, in modo da adattarsi al meglio secondo le esigenze dell’utilizzatore.
Ad esempio qualcuno potrebbe volere che facesse sempre slow-play con AA in qualunque posizione preflop, altri mai.


CONTROMISURE
I siti di poker più famosi, hanno preso delle contromisure per evitare che i bot sostituiscano i giocatori in carne ed ossa al tavolo.
Dei software “antibot” sono costantemente in funzione presso i loro server, pronti ad individuare dei nicknames che giocano in maniera troppo schematica o prevedibile, tali da essere ricondotti ad un’intelligenza artificiale.
E se scorrete tra i “terms & conditions” delle poker rooms online, scoprirete che l’uso dei bot è assolutamente vietato e chi viene sorpreso ad utilizzare un bot può vedersi il suo account bloccato ed i soldi confiscati.
Gli sviluppatori del software Holdem Bot infatti nelle domande frequenti, al quesito se l’utilizzo del software sia legale, rispondono in modo poco chiaro con testuali parole: “E’ tua responsabilità verificare che l’uso del software sia permesso dai termini del contratto di gioco con la poker room.
Se non ti senti tranquillo, non utilizzarlo.
Comunque, abbiamo venduto il software da oltre un anno, e non abbiamo avuto lamentele da parte delle poker rooms o dei giocatori.”


Il Poker Bot Polaris Che Batte L'Uomo

Polaris è un bot creato nel 2007 in Canada.
Era una chimera alcuni anni fa, una paura latente uno o due anni orsono, un pericolo reale oggi.
Stiamo parlando dei “poker bot”, software programmati per giocare a poker al posto di un essere umano e possibilmente lucrare dalle partite online al posto suo.
Bot, sinonimo di robot, macchina pensante.
Come esistono dei software quali Pokertracker o PokerOffice che si “agganciano” automaticamente ai tavoli online per calcolare le statistiche delle mani e tracciare i risultati dei giocatori in tempo reale, allo stesso modo sono nati bot per giocare a poker.


IL BOT BATTE L'UOMO
Negli scacchi il computer(DeepBlue) aveva già sconfitto il campione del mondo in carica dell'epoca, Garry Kasparov.
Ma nel poker la storia è un pò diversa...il bluff, l’intuito: come potrebbe un programma battere l’uomo a poker?
Qualche anno fa, il 10 luglio 2008, il software Polaris lanciava la seconda sfida all’uomo in una partita a poker.
Quattro coppie di giocatori professionisti in consultazione tra di loro, contro Polaris.
La prima sfida si era conclusa con una parità ma poco dopo la clamorosa affermazione del bot aveva fatto il giro del mondo, destando scalpore tra i milioni di giocatori e preoccupazione tra gli operatori del poker online.

Ecco la tabella dei risultati conseguiti da Polaris:
Partita numero Giocatore Soldi Vinti Giocatore Soldi Vinti Differenza Risultato
Live 1 Nick Grudzien -$42000 Kyle Hendon +$37000 -$5000 Pareggio
Live 2 Rich McRoberts +$89500 Victor Acosta -$39500 +$50000 Uomo vince
Live 3 Mark Newhouse +$251500 IJay Palansky -$307500 -$56000 Polaris vince
Live 4 Matt Hawrilenko -$60500 IJay Palansky -$29000 -$89500 Polaris vince

Fu un’impresa che ha cambiato il modo di considerare la minaccia del computer nei confronti dei giocatori umani.
In questo articolo: Holdem Bot

domenica 28 aprile 2013

Misurare La Propria Popolarità Tramite Klout

Usate i Social Network?
Avete migliaia di amici su Facebook e altrettanti followers su Twitter?
Vi siete mai chiesti qual è la vostra reale influenza sui social?
Ebbene miei cari esiste uno strumento che misura questo, si tratta di Klout e sarà in grado di dirvi tramite un punteggio da 0 a 100 il vostro livello di influenza social!


FUNZIONAMENTO
Loggandosi sul portale con i vostri account Twitter o Facebook, lui sarà in grado di darvi un valore basato sul vostro grado di influenza!
In poche parole misura le relazioni fra te e i tuoi amici/follower.
Più volte cliccano link, ritwittano, condividono, più cresce il tuo score.
Il team di Klout fa presente che il valore medio ottenuto è di circa 40 e che da quel valore per salire la difficoltà diventa esponenziale!


ALGORITMO
L'algoritmo di Klout si basa su vari fattori per ognuno dei social network ad esso associati:
Facebook: vengono calcolati menzioni, like, commenti, amicizie
Twitter: vengono presi in considrazione numero di followers, retweet, menzioni e iscrizione a liste.
Google+: vengono considerati commenti, condivisioni e +1
Linkedin: vengono considerati titoli, connessioni, raccomandazioni, commenti.
FourSquare: vengono considerate il numero di consigli lasciati
Klout: ebbene si all'interno di klout è possibile interagire con il +k che verrà considerato nel punteggio.
Wikipedia: Importanza della pagina e link in entrata.

Tre i valori chiave:
True Reach: quante persone influenzi
Amplification: quanto influenzi le persone(quantità)
Network Impact: la capacità di influenza della rete dei tuoi contatti



Per provarlo questo è il sito: http://klout.com/#/dashboard


Come Funziona Spotify: Funzioni e Costi

Spotify è un servizio musicale che offre lo streaming di una selezione di brani di varie case discografiche ed etichette indipendenti, incluse Sony, EMI, Warner Music Group e Universal.
Lanciato nell'ottobre 2008 dalla startup svedese Spotify AB, il servizio ha circa dieci milioni di utenti al 15 settembre 2010, di cui 2,5 milioni sono membri a pagamento
La musica può essere visualizzata per artista, album, etichetta, genere o playlist così come grazie a ricerche dirette.
Sui dispositivi desktop un collegamento permette all'ascoltatore di acquistare materiale selezionato presso venditori di terze parti.


PERIODO DI PROVA GRATUITO
Un periodo di prova gratuito di sei mesi viene attivato al momento dell'accesso con un account Facebook, durante il quale l'utente può ascoltare una quantità illimitata di musica grazie alla pubblicità visiva e simil-radiofonica. Dopo questo periodo, Spotify ha un limite di ascolto di dieci ore al mese. L'abbonamento "Unlimited" rimuove la pubblicità e i limiti di tempo, mentre l'abbonamento "Premium" introduce ulteriori funzioni come lo streaming con maggiore bitrate (fino a 320 kbps), l'accesso offline alla musica e le applicazioni mobili.


ACCOUNT SPOTIFY
Per utilizzare Spotify era necessario disporre di un account Facebook, ma dal 30 agosto 2012 è stata reintrodotta la possibilità di creare un account su Spotify.
Gli abbonamenti sono disponibili solo agli utenti con carte di credito/debito oppure con un account PayPal residenti in certi Paesi.
A luglio 2011 il catalogo consentiva l'accesso a circa 15 milioni di canzoni attraverso la ricerca per artista, album, titolo, etichetta e genere e permetteva agli utenti di accedere ai brani delle major e di molte etichette indipendenti. Alcuni artisti hanno deciso di non essere aggiunti a Spotify.
Inoltre, alcuni artisti sono assenti in certe regioni geografiche a causa di restrizioni sulle licenze imposte dalle case discografiche. Per esempio i Beatles non sono disponibili a causa di un accordo di distribuzione digitale in esclusiva per iTunes.
Il programma di Spotify permette di importare musica da iTunes con l'opzione della sincronizzazione con un dispositivo mobile.


DOWNLOAD
Andare su https://www.spotify.com/it/ e cliccare sul pulsante Scarica Spotify gratis per scaricare il programma sul tuo PC. A download completato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato (SpotifySetup.exe) e, nella finestra che si apre, clicca su Esegui per avviare prima lo scaricamento di alcuni componenti e poi l’installazione di Spotify.


FUNZIONAMENTO
A questo punto, devi decidere se effettuare direttamente l’accesso a Spotify usando i dati del tuo account Facebook(così potrai scoprire la musica ascoltata dai tuoi amici e condividere le tue canzoni preferite sul social network) oppure se creare un nuovo account su Spotify, cliccando sulla voce.
Autorizza dunque Spotify ad accedere ad Internet facendo click sul pulsante.
Consenti accesso quando compare l’avviso del firewall di Windows, dopodiché clicca sul pulsante Sono nuovo su Spotify.
Consenti al servizio di interagire con il tuo account Facebook facendo click su ok, ascolta musica. Se non vuoi che i tuoi amici su Facebook vedano la lista delle canzoni che ascolti con Spotify, togli il segno di spunta dalla voce Mostra quello che ascolto su Facebook.
Cerca il titolo di una canzone, un album o il nome di un artista nella barra di ricerca che si trova in alto a sinistra. Clicca sul risultato della ricerca che più ti interessa ed avvia la riproduzione dei brani come faresti in iTunes o Windows Media Player.
Per quanto riguarda le funzionalità social, puoi visualizzare la lista delle canzoni ascoltate e/o aggiunte ai preferiti dai tuoi amici di Facebook nella barra laterale di destra, mentre recandoti nella sezione Amici (in alto a sinistra) puoi visualizzare in dettaglio tutte le playlist e i brani preferiti su Spotify da un amico semplicemente cliccando sulla sua foto.


CONDIVISIONE MUSICA SU FACEBOOK
Vuoi condividere su Facebook una canzone ascoltata su Spotify o inviarla ad un amico iscritto al servizio? Clicca sull’icona con la freccia collocata accanto al nome del brano e seleziona la voce Condividi o Invia a un amico nel riquadro che compare.
Puoi anche ascoltare delle radio online e creare delle playlist personalizzate con le tue canzoni preferite, basta cliccare sulle apposite voci presenti nella barra laterale, nella parte sinistra di Spotify.
Non dimenticarti poi della funzione Cerca app, attraverso la quale potrai aggiungere delle estensioni al tuo Spotify ed aumentare le funzioni del servizio (es. cercando playlist interessanti, interagendo con altri servizi musicali online, ecc.).


LIMITI(VERSIONE FREE)
Una volta effettuato l’accesso a Spotify, viene attivato automaticamente il piano Free del servizio che permette di ascoltare musica gratis intervallata da annunci pubblicitari. Trascorsi i primi sei mesi dall’iscrizione, Spotify aggiunge anche una limitazione temporale che limita l’ascolto dei brani nel piano Free a 10 ore mensili.
Per rimuovere questi limiti ed aggiungere ulteriori funzioni al servizio, è possibile sottoscrivere i piani a pagamento di Spotify. Ce ne sono due a disposizione: il piano Unlimited che rimuove pubblicità e limiti di tempo al prezzo di 4,99 euro/mese e il piano Premium che a ciò aggiunge un aumento della qualità dei brani (320kbps), la possibilità di ascoltare le canzoni offline e l’abilitazione all’uso di Spotify su smartphone e tablet (tramite apposite app per iPhone, iPad, Android ed altre piattaforme mobile) per 9,99 euro/mese.
Puoi usufruire di un mese di prova di Spotify Premium cliccando sulla tua foto collocata in alto a destra nella finestra del programma e selezionando la voce Account dal menu che compare. Nella pagina Web che si apre, clicca sul pulsante verde Prova premium gratis, dopodiché seleziona la voce Try Spotify Premium, seleziona un metodo di pagamento fra quelli disponibili (carta di credito o PayPal), clicca su Continua e completa la procedura digitando i dati del metodo di pagamento selezionato.
Per il mese di prova di Spotify Premium, non ti verrà accreditato nessun costo ma per impostazione predefinita viene attivato il rinnovo automatico dell’abbonamento. Questo significa che se non vuoi confermare la sottoscrizione e non vuoi pagare 9,99 euro al mese, prima della scadenza del periodo di prova devi tornare nella pagina di gestione del tuo account Spotify e disattivare il piano Premium. Tornerai automaticamente a quello Free, avendo poi la possibilità di scegliere quello Unlimited di 4,99 euro al mese.


Altri Articoli:
Link Musica On Demand(Siti Migliori)
Il Ritorno Di Napster(2013)
Cos'è Google Music Beta
Cos'è Google Play Music Unlimited

venerdì 26 aprile 2013

Come Inserire Una Scritta Scorrevole In Un Blog

Avete sempre desiderato scrivere una scritta per il vostro blog ma non sapete qualecodice HTML usare?
Bene, per prima cosa se usate Blogspot non dovete fare altro che andare in:
layout/aggiungi gadget/inserisci codice HTML
Ovviamente prima dovete scegliere dove posizionare il gadget(scritta).

Fatto ciò inserite questo codice nel riquadro che vi si apre:

<marquee direction="left" scrollamount="2" height="30" onmouseout="this.start()" onmouseover="this.stop()" style="text-align: center; border: 1px #F5C1CD dashed;" width="200">http://darkwhite666.blogspot.it/</marquee>


Vediamo in dettaglio le proprietà e come personalizzarle:

1) direction="left": indica la direzione dell'animazione(i valori che può assumere sono up, down, left o right)

2) scrollamount="2": indica la velocità dell'animazione(mettendo 0 la scritta rimane ovviamente ferma)

3) height="30" e width="200": indicano le dimensioni dell'animazione

4) onmouseover="this.stop()" e onmouseout="this.start()": sono le funzioni che bloccano e fanno ripartire l'animazione al passaggio del mouse

5) style="text-align: center; border: 1px #F5C1CD dashed;": indica l'aspetto dell'animazione (è possibile impostare l'allineamento del testo, il colore, lo sfondo, il bordo, etc)

http://darkwhite666.blogspot.it/  è la frase da visualizzare(che ovviamente potete cambiare :) )

Differenze Tra Domini Di Primo, Secondo e Terzo Livello

DOMINI DI PRIMO LIVELLO
I domini di primo livello sono l'ultima parte di un indirizzo internet.
Spesso identificano la provenienza del dominio.
Ad esempio, in Italia il dominio di primo livello è il .it 
I domini di primo livello più diffusi a livello internazionale sono il .com, .net e .org

I domini di primo livello generici erano concepiti per identificare la natura delle organizzazioni sul web. L'estensione .com identificava le attività commerciali, l'estensione .org le organizzazioni etc.
Nel 1985, al momento della loro creazione, erano i seguenti:

.arpa : il primo dominio di primo livello creato (in seguito ritirato)
.com : attività commerciali (aziende)
.edu : enti educativi (scuola, università, ecc.)
.gov : enti governativi statunitensi (governo, uffici federali, ecc.)
.net : aziende ed enti che si occupano della rete (es. ISP, provider, ecc)
.mil : enti e organi delle forze militari statunitensi
.org : altre organizzazioni non comprese nei precedenti top level domain.

Col passare del tempo si sono aggiunti nuovi domini di primo livello. Per alcune estensioni la classificazione originaria è andata man mano perdendosi.
Ad esempio, oggi tutti possono registrare un dominio .net o .com non solo gli isp o le aziende. In altri casi, come ad esempio il .gov o .mil, la registrazione dei domini è invece ancora oggi riservata ai soli soggetti autorizzati.

Con la crescente diffusione di internet, avvenuta nel corso degli anni '90, sono stati attivati anche i domini di primo livello nazionali, identificati dalle due lettere che meglio rappresentano la sigla del paese.
.uk: domini inglesi
.it: domini italiani
.fr: domini francesi
.de: domini tedeschi
.es: domini spagnoli
Oltre ai domini nazionali sono stati attivati, più di recente, anche i domini geografici sovranazionali. In Europa il dominio di primo livello ufficialmente riconosciuto è il .eu.



DOMINI DI SECONDO LIVELLO
I domini di secondo livello sono composti da una estensione(domino di primo livello) e da un nome di riconoscimento. La struttura di un dominio di secondo livello è www.nomedominio.estensione 
Un esempio di dominio di secondo livello è blogspot.com dove ".com" è l'estensione (dominio di primo livello) e "blogspot" è il nome di dominio di secondo livello. 
Ad ogni estensione (.com, .it, .org, etc) possono essere legati più domini di secondo livello, purché ognuno abbia un nome diverso da tutti gli altri. 
Il dominio di secondo livello e di primo livello sono separati tra loro dalla presenza di un punto.



DOMINI DI TERZO LIVELLO
I domini di terzo livello sono detti sottodomini. 
Non richiedono una registrazione. 
Pur essendo domini a sé stanti i sottodomini sono gerarchicamente dipendenti da un dominio madre di secondo livello. I sottodomini non richiedono l'assegnazione da parte di una Registration Authority e sono facilmente riconoscibili. 
Hanno una struttura simile alla seguente: nomesottodominio.nomedominio.est 
I sottodomini consentono agli utenti di raggiungere un sito web digitando sul proprio browser l'indirizzo Url del dominio di terzo livello.

sabato 13 aprile 2013

Migliori Links Deep Web (2013)

Ovviamente questi links(primo aggiornamento, datato 2013) sono un punto di partenza ma come saprete il Deep Web è praticamente sterminato: basta saper cercare.
Questi links sono le basi per farsi un pò un'idea, ovviamente c'è molto altro.
Per non avere problemi di nessun tipo ho tralasciato i links illegali, fatevene una ragione: non posso pubblicare qui sopra certi contenuti.
Per i nuovi siti andate qui: Migliori Links Stranieri Deep Web (2015-17)
Sul Deep Web si trovano anche siti, blog e forum italiani ma inutile dire che i più interessanti e curati sono quelli in lingua inglese.
Ripeto dunque, questi siti sono le basi o se preferite un punto di partenza: ovvero links che dovrete assolutamente conoscere.
Tenetevi aggiornati perchè come sapete su queste pagine, il Deep Web, è di casa quindi la lista è in costante aggiornamento.
I links ad oggi sono tutti funzionanti, se qualcuno non dovesse funzionare riprovate più tardi.
Per i links italiani andate qui: Links Italiani Deep Web(2013) Nuovi Links Italiani Deep Web (2015/16).
Infine il nuovo I Siti Più Misteriosi e Paurosi Del Deep Web.
Qui invece trovate le Red Room e lo Shadow Web.


Non sai come procurarti Bitcoin per pagare sul Deep Web? Come Guadagnare Bitcoin Gratis(Guida Freebitcoin)
Preciso anche che, prima di acquistare qualsiasi cosa, state attenti perchè un sito affidabile oggi non è detto che lo sia anche tra 1 mese.
E soprattutto non è che posso provare qualsiasi servizio sul Deep Web.
Io riporto i link...poi starà a voi, approfondire, fare ricerche ed insomma stare attenti a non farvi scammare(truffare) se decidete di usare un certo servizio.

Vorreste sempre essere aggiornati sulle novità del blog?
Seguite la pagina Dark Space Blogspot (Facebook)



ARCHIVIAZIONE ONLINE
http://utovvyhaflle76gh.onion/
http://i7hknwg4up2jhdkx.onion/
http://xqz3u5drneuzhaeo.onion/
http://3fnhfsfc2bpzdste.onion/
http://xfq5l5p4g3eyrct7.onion/


BITCOIN
Bitcoin Exchange: http://e2hs7mabitx2r4gp.onion/index.html
Bitlaudry: http://yhngvp3q5h4s7d3e.onion/


BLOG e NOTIZIE SCONVOLGENTI
Beneath VT: http://74ypjqjwf6oejmax.onion/
Encyclopedia Dramatica: http://edramalpl7oq5npk.onion/Main_Page
Onion Sphere: http://penisycpu3fixdcr.onion/
The Human Experiment: http://xqz3u5drneuzhaeo.onion/users/experiments/
We Are Hidden: http://ibjfbrjwhfvxict3.onion/


BOOK
A Chemical Story: http://timehugxxlomlnxn.onion/
American For Disparity: http://b2psupe2rienya5n.onion/
Fenergy: http://htm3iyhkfq5pwisy.onion/fenergy/
Mister: http://xqz3u5drneuzhaeo.onion/users/mister/
ParaZite: http://xqz3u5drneuzhaeo.onion/users/mister/
The Laughing Nihilist: http://xqz3u5drneuzhaeo.onion/users/journeyman/
The Tor Library: http://am4wuhz3zifexz5u.onion/
Tornado Back End: http://b6kpigzhrdhibmos.onion/d6/


COLLECTION
Old Software: http://xqz3u5drneuzhaeo.onion/users/dosbox2/


FORUM
Hckbb: http://clsvtzwzdgzkjda7.onion/
Onion Forum: http://65bgvta7yos3sce5.onion/
Onion Wrz: http://dts563ge5y7c2ika.onion/
Tall Masked: http://ci3hn2uzjw2wby3z.onion/
TorTalk Forum: http://npqf43ib7noybq5x.onion/index.php/


MAIL
Tor Box: http://torbox3uiot6wchz.onion/
Tor Mail(down): http://jhiwjjlqpyawmpjx.onion/


RICERCA
Tor Find: http://ndj6p3asftxboa7j.onion/
Torch: http://xmh57jrzrnw6insl.onion/
The Abyss: http://nstmo7lvh4l32epo.onion/
Grams: grams7enufi7jmdl.onion


THE HIDDEN WIKI
http://kpvz7ki2v5agwt35.onion/wiki/index.php/Main_Page


VIDEO
Deeptube: http://xn2i5i64krr4ezas.onion/


WEB HOSTING
Freedom Hosting II: http://fhostingesps6bly.onion/
Tor Web: http://torwebpa6vb7icfm.onion/
Real Hosting: http://hosting6iar5zo7c.onion/
Tor Shops: http://shopsat2dotfotbs.onion/
Cyruserv: http://cyruservvvklto2l.onion/blog




Per saperne di più vi rimando anche agli articoli inerenti allo stesso argomento:
Guida Deep Web 2013
Navigare Con TOR Browser
Configurazione TOR 2013(Per Il Deep Web)
Come Funziona Freenet(Deep Web)
Accedere Al Deep Web Senza Software
Guadagnare Bitcoin(Guida Per Pagare Sul Deep Web)
Darknet: La Rete Oscura
Link Per Il Deep Web(Freenet e TOR)
How To Access Deep Web

giovedì 11 aprile 2013

Come Beccare Il Riassortimento Di Blurum (Guida 2013)

Ad oggi Blurum è uno dei siti più visitati in Italia.
Geniale l'idea tutta italiana di mettere a punto un sistema di questo tipo che permette di ordinare splendidi regali usando semplicemente internet.
Dunque voi usate internet per le vostre esigenze ma venite premiati.
Non mi dilungo ulteriormente perchè non è argomento di questo articolo dibattere sulle funzioni, anche perchè probabilmente tutti saprete come fare punti.
Qualora avreste qualche dubbio potete sempre chiedere o visitare quest articolo: Come Funziona Blurum
Sicuramente saprete che una volta raggiunti i punti necessari per ordinare il vostro regalo, quest ultimo non è sempre disponibile.
Per ordinarlo c'è un sistema di riassortimento settimanale dunque è possibile ordinarlo ad una certa ora di un dato giorno.
Arrivare qualche minuto in ritardo comporta l'odiosa scritta "disponibile al prossimo riassortimento".
Se invece siete fortunati la scritta sarà verde e leggerete "ordina".


QUALCHE CONSIDERAZIONE GENERALE
Per prima cosa se pensate d'iscrivervi a Blurum e di ordinare regali senza fare fatica, controllando di tanto in tanto, siete fuori strada.
In primi ci vuole pazienza, in seconda battuta metodo.
Se non avete questi due requisiti vi consiglio di lasciar perdere: non è per voi.
Il riassortimento dura(quando va bene) qualche minuto.
Siccome non è dato sapere quando avviene(nè giorno, nè ora, nè minuto) se pensate di entrare ogni tanto così alla "carloni" NON lo beccherete mai.
Potreste anche riuscirci ma è quasi più semplice vincere al Super Enalotto.
Bene direte voi, allora lo scopo di questo articolo?
Continuate a leggere sotto.


REQUISITI FONDAMENTALI
Dunque questi tre punti sono fondamentali e sono rivolti soprattutto ai nuovi e a chi non ha ben chiaro il funzionamento di questo sito.
Premetto che i riassortimenti settimanali sono generalmente quattro così come quattro sono le settimane di un mese: dunque uno a settimana.
Schematizzo i punti:
1) Controllate il contatore globale(quel numero che si trova subito sotto "i tuoi punti" in home), se è sceso vuol dire che hanno fatto il riassortimento.
Generalmente in un mese mettono a disposizione 3 milioni di punti, se nella prima settimana del mese ve lo ritrovate a 2 milioni e 300: non perdete più tempo.
Vuol dire che in quella settimana il riassortimento è stato fatto, sarà per la prossima volta.
Di solito in un riassortimento mettono a disposizione 800.000 punti dunque 800.000 punti, 1.600.000, 2.400.000 e 3.200.000
Specifico che sono stime: a volte ne mettono di più a disposizione, altre volte di meno ma la media è quella.
Detto ciò è facile farsi il conto...se siamo alla seconda settimana del mese e il contatore segna poco più di 2 milioni di punti vuol dire che il riassortimento in quella settimana ancora deve avvenire: basta fare una banale sottrazione(qualitativa quindi non precisa ma estremamente utile)
2) Controllare sempre la pagina ufficiale di Blurum su Facebook, se hanno fatto il riassortimento troverete molti post di ringraziamento e di insulti( :-D )per aver perso l'ennesimo riassortimento.
Quella pagina è utile anche per conoscere novità sui riassortimenti: ad esempio se nella settimana ce ne saranno due o addirittura nessuno.
3) Controllate la pagina del catalogo in cui viene mostrato il prodotto che vi interessa.
Se trovate la scritta rossa...niente, se invece il riassortimento è in corso sarà verde.
La pagina va sempre aggiornata.


CONSIGLI PER BECCARE IL RIASSORTIMENTO
Per prima cosa sconsiglio di usare Bot o meglio quelli che controllano il riassortimento potrebbero essere pure utili ma quelli che fanno le ricerche oltre ad essere inutili sono anche dannosi(perchè portano al ban dopo che avrete ordinato il vostro regalo con seguente decurtamento di tutti i punti che avete guadagnato, anche quelli onesti eh).
Gli autorefresh, per non consumare il tasto di aggiornamento, a mio modo di vedere sono legali(per quanto Blurum dica di non usarli).
Bene, fatto questo preambolo, come beccare questo maledetto riassortimento?
In primis ci  viene aiuto la matematica o meglio le statistiche.
Io uso Blurum sin dai suoi inizi e i riassortimento per quanto variabili hanno delle fasce orarie ben definite.
Ora ancor di più perchè il sito è in ritardo con gli invii di molti premi, dunque i riassortimenti vengono sempre portati negli ultimi 2-3 giorni della settimana.
Dunque generalmente io consiglio di controllare Venerdi, Sabato e Domenica.
Se poi avviene prima, pazienza.
Se controllate sempre e solo in questi 3 giorni prima o poi lo beccate.
Gli orari? Qui vale il medesimo discorso.
Riassortimenti alle 23 di sera e alle 7/8 di mattina sono stati anche fatti ma parliamo di mosche bianche.
Generalmente il 90% dei riassortimenti sono stati fatti dalle 9 di mattina alle 19 di sera.
Restringendo ulteriormente la fascia dalle 13:30 alle 19 di sera.
Se avviene prima? Pazienza, sarà per la prossima settimana.
Mai abbattersi.
Quindi controllando in questi giorni e in queste fasce orarie è molto facile che lo beccate perchè la maggiorparte dei riassortimenti sono stati fatti in questi archi di tempo.
Mi rendo conto che probabilmente la cosa non è di grande aiuto ma sempre meglio che controllare dal lunedi sino alla fine della settimana(magari succede anche che vi assentate 5 minuti per andare in bagno...e puff riassortimento perso).

Se volete saperne di più sui riassortimenti andate a quest articolo Blurum Priority Order
Qui invece un articolo sulla situazione a fine 2013: Blurum Sta Fallendo(Novembre 2013)


Vorreste sempre essere aggiornati sulle novità del blog?
Seguite la pagina Dark Space Blogspot (Facebook)

mercoledì 10 aprile 2013

Usare Skype Come Videosorveglianza (Guida)

Ricordate MSN o addirittura Chat IRC(Java) ? O MIRC ?
Quanto tempo è passato?
Ora c'è Facebook, Ask.fm, Youtube, Instagram,  Twitter, etc insomma che i software di instant messaging abbiano fatto molti progressi, arricchendosi negli anni di numerose e svariate funzioni, non lo scopriamo di certo oggi ma che addirittura potessero essere usati come sistemi di videosorveglianza, beh questo in pochi avrebbero potuto immaginarlo!

Eppure è tutto vero, grazie a Skype infatti, uno dei più famosi e utilizzati software di instant messaging al mondo, è possibile, sfruttando una buona webcam e un pc acceso, sistemato in un punto “strategico”, monitorare a distanza la propria abitazione, senza aver bisogno per forza di costosi e complicati sistemi di videosorveglianza.


INSTALLAZIONE DEL SISTEMA PER LA VIDEOSORVEGLIANZA
Come può avvenire tutto ciò?
Non è difficile, come detto, basta avere un pc e una buona webcam posti nella stanza da controllare e seguire queste istruzioni:
1) Create un secondo account utente (preferibilmente senza diritti di amministratore) sul vostro sistema, nel caso lo aveste già ovviamente utilizzate quello che avete.
2) Se avete dati sensibili sul pc, criptateli o trasferiteli su supporti rimovibili, tipo pendrive o hd esterni.
3) Create un nuovo account su Skype.
4) Avviate Skype con il nuovo account e aggiungete come unico contatto il vostro primo account.
Andate nella schermata Chiamate-> Configura le chiamate e selezionate le caselle “Rispondi automaticamente alle chiamate in arrivo” e “Avvia il video automaticamente quando sono in conversazione”.
5) Chiudete quest’ultima schermata salvando le impostazioni e lasciate il pc acceso, con il nuovo account di Skype connesso e la webcam orientata nella direzione che preferite. Se si tratta di un portatile, ricordatevi ovviamente di collegarlo alla presa di corrente.

Quando sarete altrove, connessi da un altro pc, loggatevi sul vostro primo account e iniziate una videochiamata col nuovo ed automaticamente avrete le immagini da casa vostra in diretta!
Ovviamente tutto ciò non sostituisce un buon sistema di videosorveglianza ma nelle emrgenze o per stare tranquilli durante una breve assenza può essere di aiuto.

Come Funziona Skype(Guida)

martedì 9 aprile 2013

Come Installare WhatsApp Su PC (Guida)

Sicuramente tutti i possessori di smartphone conoscono WhatsApp, un’applicazione per dispositivi mobili che permette di inviare gratuitamente messaggi di testo, messaggi vocali ed anche immagini tra i vari cellulari e smartphone, utilizzando la connessione dati.
Ciò ha di fatto diminuito l’utilizzo di sms dai cellulari, destinandoli ad un lento ed inesorabile declino.
Tuttavia non è presente una versione di WhatsApp per pc, quindi per usare WhatsApp sul pc occorre utilizzare degli emulatori e, installando WhatsApp su questi emulatori, saremo in grado di mandare messaggi ai cellulari e smartphone dei nostri amici direttamente dal nostro pc.


EMULATORE
L’emulatore da utilizzare è Bluestacks App Player, si tratta di un emulatore Android che permette di utilizzare le App Android, ideate per essere utilizzate su cellulari, smartphone e tablet con sistema operativo Android, sul pc su cui è installato Microsoft Windows o Mac.
Quindi innanzitutto occorre scaricare e installare Bluestacks App Player:
Per il download8sia per Windows che per MAC): http://www.bluestacks.com/


INSTALLAZIONE WHATSAPP PC
Per installare WhatsApp sul pc bisogna cliccare l’icona della lente d’ingrandimento posizionata nella parte destra della finestra di Bluestacks e scrivere whatsapp nel riquadro di ricerca che apparirà.
Mentre scrivete verranno elencate le applicazioni che soddisfano il criterio di ricerca, cliccate su pulsante Install accanto alla voce WhatsApp Messenger.
Attendete il termine del processo di download di WhatsApp.
Una volta completato il download di WhatsApp, verrà installato in automatico e, ad installazione ultimata, comparirà l’icona del programma nella finestra della scheda delle applicazioni installate (My Apps).
Se non riuscite a scaricare WhatsApp e vi appare un messaggio di errore del tipo “No app Found.
Check network connectivity!” , potete scaricare WhatsApp dal PC attraverso la pagina di download ufficiale di WhatsApp per Android ed installarlo facendo doppio click sul file scaricato.
Cliccando sull’icona di WhatsApp verrà visualizzata una schermata di presentazione dove occorre cliccare su Conferma e continua per iniziare la procedura di configurazione.
Nella schermata successiva viene richiesto di inserire il numero di telefono da associare a WhatsApp, lo stesso numero servirà per effettuare la verifica successiva attraverso sms o messaggio vocale.
Attendere finché la barra di avanzamento non sarà completata, nel frattempo arriverà un sms con il WhatsApp Code sul numero di telefono inserito in precedenza.
Successivamente verrà richiesto di inserire il WhatsApp Code ricevuto via sms.
In caso di verifica sms non riuscita sarà possibile effettuare la verifica vocale per ricevere il WhatsApp Code: basta cliccare sul pulsante Chiamami e riceverete una telefonata che vi dirà il codice a 3 cifre da inserire.
Terminata la verifica, si può concludere l’installazione inserendo il nome che si vuole far apparire quando si inviano i messaggi ed eventualmente una foto per il proprio profilo.
A questo punto sarete pronti per usare WhatsApp sul pc!


AGGIUNGERE CONTATTI
Per poter comunicare con qualcuno occorre innanzitutto inserire il suo contatto nella lista contatti di WhatsApp, si possono aggiungere manualmente seguendo questi passaggi:
1) Cliccare il tasto Mostra menu(il tasto in basso a sinistra, accanto al tasto della freccia)
2) Nel menu cliccare su Contatti
3) Cliccare di nuovo il tasto Mostra menu
4) Nel menu cliccare su Nuovo contatto
5) Inserire tutti i dati che si vogliono memorizzare(è obbligatorio inserire almeno il numero di telefono) e salvare.
Il contatto aggiunto comparirà nella lista contatti.


INVIARE SMS AD UN CONTATTO
Iniziare una conversazione con un contatto è semplicissimo, bastano due passaggi:
1) Nella schermata principale di WhatsApp, cliccare l’icona della matita in alto a destra;
2) Cliccare sul contatto con cui si vuole comunicare.


CONDIVISIONE FOTO
Chi vuole condividere delle foto dal proprio pc con i contatti di WhatsApp si è sicuramente accorto che, cliccando con il tasto per allegare foto dalla Gallery, non è possibile navigare nelle cartelle di Windows, lo stesso vale per impostare la foto del proprio profilo su WhatsApp.
Per impostare l’immagine del profilo occorre utilizzare un’app che permette di esplorare i file di Bluestacks, ad esempio ES File Explorer.


INVIARE FOTO SENZA ES FILE EXPOLORER
Andare nella cartella dove si trova la foto che si vuole inviare, cliccare sull’immagine e tenendo premuto il tasto del mouse, trascinare l’immagine nella finestra di Bluestacks.
Dopo aver effettuato il passaggio su Windows, comparirà una finestra con titolo “Send: nome del file da inviare” ed elencate le App con cui è possibile interagire, cliccate su WhatsApp;
cliccate sull’icona dell’omino in basso a destra e comparirà la lista contatti di WhatsApp;
cliccate sul contatto a cui volete inviare l’immagine;
cliccate su OK per confermare la condivisione del file con il contatto e la foto verrà inviata al contatto selezionato.


CAMBIARE IMMAGINE DEL PROFILO
Copiare l’immagine che volete usare come foto profilo nella cartella Immagini del vostro account.
Avviare ES File Explorer ed andare nel percorso /sdcard/bstfolder/Pictures/;
copiare l’immagine che volete usare come foto profilo nel percorso /sdcard/WhatsApp/Profile Pictures/
Per copiare il file bisogna cliccarci sopra e (lasciando premuto il tasto del mouse) compare il menu tra le cui voci compare Copia.
Dopo aver cliccato Copia, andare nella cartella /sdcard/bstfolder/Pictures/ cliccando su “Su” finché non si torna al percorso /sdcard/, dopodiché cliccare sulla cartella WhatsApp e dopo su Profile Pictures).
Inviare/condividere una foto con un contatto WhatsApp.
Per inviare/condividere una foto con un contatto si può fare la stessa procedura che si è usata per impostare la foto profilo con l’unica differenza che il percorso dove copiare l’immagine è /sdcard/WhatsApp/Media/WhatsApp Images/.


ELIMINARE IL PROPRIO ACCOUNT
Se volete cancellare il vostro account di WhatsApp associato al vostro numero telefonico, dovete seguire i passaggi seguenti.
Avviate l’app WhatsApp e cliccate su:
1) Mostra Menu
2) Impostazioni
3) Informazioni account
4) Elimina il mio account
5) Selezionate il vostro Paese(Italy), inserite il vostro numero telefonico che avete associato a WhatsApp e cliccate su Elimina il mio account.


Stai cercando altre applicazioni per chiamare gratis? Questo articolo è per te: Tutte Le Applicazioni Per Chiamare Gratis

Altri Articoli:
Facebook Acquista Whatsapp(Cosa Cambierà?)
Nascondere Stato Online Whatsapp
Come Eliminare Priyanka(Il Malware Di Whatsapp)

Come Funziona Instagram (Guida)

Instagram è un'applicazione gratuita che permette agli utenti di scattare foto, applicare filtri, e condividerle su numerosi servizi di social network(tra i quali Facebook, Foursquare, Tumblr, Flickr, e Posterous).
È compatibile con qualsiasi smartphone(iPhone, iPad o iPod Touch avente iOS 3.1.2 o superiore).
Dal 3 aprile 2012 è disponibile anche per i dispositivi che supportano Android.
Instagram è allo stesso tempo macchina fotografica e Social Network, perché come Twitter permette di seguire ed essere seguiti dagli altri utenti, di commentare gli scatti degli altri utenti e di indicare la preferenza di certe foto applicando il classico Mi Piace.
Quindi quando apri l'applicazione ti trovi davanti la successione di foto delle persone che segui, così come tu sarai nel feed di chi ti segue.
Più Mi Piace e più commenti ha una certa foto, più probabilmente finirà in una speciale classifica dei più popolari.
Instragram è semplicissimo da usare, l'upload delle foto è veloce, le geolocalizza e ti permette di creare nuovi punti geolocalizzati nominandoli come vuoi.


SVILUPPO E STORIA
L'applicazione è stata sviluppata da Kevin Systrom e Mike Krieger.
L'applicazione è stata messa a disposizione sull'iTunes Store il 6 ottobre 2010.
Il 9 aprile 2012 Mark Zuckerberg ha annunciato l'acquisizione di Instagram e dei suoi 13 impiegati da parte di Facebook, per circa 1 miliardo di dollari divisi tra denaro e azioni. A settembre l'acquisizione di Instagram da parte di Facebook è stata completata per 741 milioni.
Instagram è stato pubblicamente rilasciato nell'App Store il 6 ottobre 2010.
Nel dicembre del 2010, ha raggiunto 1 milione di utenti.
Nel giugno del 2011 raggiunge i 5 milioni di utenti.
Instagram annuncia nel luglio del 2011 di aver raggiunto la soglia di 100 milioni di foto condivise da tutto il mondo e 150 milioni il mese successivo.
A marzo 2012 raggiunge 25 milioni di utenti e annuncia il lancio imminente dell'app anche sulla piattaforma Android, lancio che avviene il 3 aprile 2012.


INSTALLAZIONE
Prendi il tuo smartphone, apri lo store del sistema operativo che utilizzi (App Store per iPhone e Google Play per Android) e cerca Instagram. Seleziona quindi il nome della app nei risultati della ricerca ed avviane l’installazione sul telefono schiacciando sull’apposito pulsante.
A procedura completata (dovrebbero volerci solo pochi secondi), avvia Instagram e crea il tuo account gratuito sul servizio schiacciando prima su OK e poi su Registrati(in basso). Compila dunque il modulo che ti viene proposto inserendo in esso il tuo indirizzo email, il nome utente e la password che vuoi usare su Instagram e pigia sul pulsante Fatto per completare l’operazione. Se vuoi, puoi anche aggiungere un avatar da usare come foto del profilo selezionando l’icona collocata accanto alla voce Immagine.


FUNZIONAMENTO
Adesso sei davvero pronto a scoprire come usare Instagram.
Se vuoi scattare subito una foto e applicarle degli effetti speciali, non devi far altro che pigiare sull’icona della macchina fotografica che si trova in basso al centro e realizzare normalmente il tuo scatto, come se stessi utilizzando l’applicazione fotocamera del tuo iPhone/Android Phone.
Si aprirà la schermata per la selezione degli effetti da applicare alla foto: sotto l’immagine puoi trovare tutti gli effetti vintage che puoi aggiungere alla foto (sfogliali muovendo il dito da destra verso sinistra ed applicali pigiando sulle loro anteprime), in basso a sinistra c’è l’icona per la correzione automatica dello scatto (ottimizza luce, colori, ecc.), mentre in alto ci sono le icone per applicare delle cornici alla foto, annullare l’ultima modifica effettuata, applicare delle sfocature a goccia o rettangolari (devi regolare la loro grandezza con le dita dopo averle applicate) e cancellare lo scatto.
Quando sei soddisfatto del risultato ottenuto, puoi pubblicare la tua immagine su Instagram e su altri social network, come Facebook e Twitter, pigiando sul pulsante verde che si trova in basso al centro. Nella schermata che si apre, digita la didascalia con cui vuoi accompagnare l’immagine nell’apposito campo di testo, seleziona i social network sui quali condividere la foto (oltre ad Instagram) e pigia sul pulsante Condividi per pubblicare la foto online.
La prima volta che decidi di usare un social network diverso da Instagram per condividere i tuoi scatti, dovrai autorizzare l’applicazione ad interagire con i tuoi profili Facebook, Twitter, ecc. eseguendo l’accesso a questi ultimi e pigiando sul pulsante Accetta/Autorizza.
Con l’opzione Abilita il Geotag puoi pubblicare anche la posizione geografica in cui è stata scattata una determinata foto.


SFOGLIARE LE FOTO DEGLI ALTRI, COMMENTARE, DIVENTARE FOLLOWER
Ora che hai preso abbastanza confidenza con il servizio, puoi anche cominciare a vivere in maniera più diretta l’esperienza di Instagram.
Con questo voglio dire che dovresti iniziare a sfogliare le foto fatte dagli atri utenti, commentare o segnare con un Mi piace quelle che ti piacciono di più e diventare follower dei tuoi fotografi preferiti.
Innanzitutto, dai un’occhiata alle foto che stanno avendo maggior successo su Instagram schiacciando sull’icona della rosa dei venti che si trova in basso a sinistra. Poi ingrandisci gli scatti che ti piacciono di più sfiorando le loro anteprime e metti Mi piace o commenta le immagini usando gli appositi pulsanti che trovi in basso. Per sfogliare tutte le foto di un utente e aggiungerlo all’elenco di persone che intendi seguire, non devi far altro che selezionare il suo nome in alto a sinistra e pigiare sul pulsante Segui. In questo modo, diventerai suo follower (come su Twitter) e riceverai tutte le sue foto nel tuo Instagram.
Per sfogliare le foto pubblicate da tutti gli utenti che segui su Instagram, devi schiacciare sull’icona del cuore che si trova in basso a destra. Nella stessa pagina, troverai anche una scheda denominata Notizie con la cronologia di tutte le notifiche che hai ricevuto quando un utente ha commentato o messo “Mi piace” ad una tua foto, quando un tuo amico di Facebook si è iscritto ad Instagram, ecc..


TROVARE I PROPRI AMICI
Se vuoi, puoi anche cercare i tuoi amici che si sono iscritti ad Instagram usando la funzione Trova amici che si trova pigiando prima sull’icona del giornale in basso a destra e poi su quella dell’ingranaggio in alto a destra. Usandola, potrai cercare i contatti di Facebook, Twitter e della rubrica del telefono che usano Instagram per seguirli.


Stai cercando applicazioni per chiamare gratis? Questo articolo è per te: Tutte Le Applicazioni Per Chiamare Gratis

venerdì 5 aprile 2013

Scaricare Video Da Ask.fm (Getflv)

Chi di voi non si è chiesto come scaricare video da questo famoso Social Network, venuto alla ribalta da qualche mese pure in Italia?
Bene per il momento non ci sono soluzioni Free dunque illustrerò il funzionamento di un software Shareware(comunque è impossibile provarlo anche come versione Trial dunque dimostrativa).
Per prima cosa procuratevi il programma(disponibile sia per Windows che per MAC): http://www.getflv.net/ask.fm-downloader/index.htm


FUNZIONAMENTO
Il software contiene moltissime funzioni, anche di conversione ma noi ci concentreremo sul download di video dal web.
Ovviamente il tutto non vale solo per Ask.fm ma anche per Youtube, Vimeo e simili.
Istallato il programma, andate a flv browser, nella barra d'indirizzo(sopra) scrivete il sito da cui intendete prelevare il video(ad esempio ask.fm/tiziocaio ).
Vi uscirà una normale pagina navigabile(del sito che avete appena inserito).
Scorrete la bacheca dell'amico, trovate il video e riproducetelo(tasto play).
Fatto ciò il video che avete visionato vi comparirà nell'url list.
A questo punto non dovete fare altro che cliccare con il tasto destro sul link, schiacciare download e poi scegliere in quale parte del pc salvare il video.

Per il momento non esistono altre soluzioni per salvare video da questo social network(Ask.fm), questa è l'unica(ottima ma come dicevo il programma è a pagamento).
La versione trial permette di salvare video per un massimo 10 mega dunque è abbastanza limitata.

Seguite sempre il blog per essere aggiornati su altri programmi di questo tipo!



Vi consiglio anche questi articoli:
Avere Regali Gratis Ed Illimitati Su Ask
Codice Anonimo Ask.fm
Bloccare Utenti Ask
Come Sbloccare Gli Anonimi Su Ask.fm
Cancellare Account Ask
Scoprire Gli Anonimi Di Ask
Ricercare Su Ask
Anonimo Ask(3 Giugno 2013)
Come Funziona Ask
Come Diventare Popolari Su Ask(Guida)
Pubblicizzare Il Vostro Profilo Ask
Attività Ask(Risposte e Domande)
Ask Per Android(Applicazione)
Collegare Ask a Facebook e Twitter
Scollegare Ask Da Facebook e Twitter

giovedì 4 aprile 2013

Cos'è La Rete 4G (Copertura In Italia 2013)

La NTT DoCoMo(operatore mobile giapponese), è riuscita a testare, nel settembre del 2005, lo streaming video di ben 32 filmati ad alta definizione su un nuovo terminale connesso ad un network 4G.
I tecnici giapponesi hanno dichiarato che i nuovi terminali sono in grado di ricevere fino ad un massimo di 100 Megabit/s in movimento e 1 Gigabit/s in posizione statica: in pratica il contenuto di un normale DVD video potrebbe essere scaricato in quasi un minuto da un terminale connesso a una rete 4G.
Un decisivo aumento di velocità dunque di prestazioni, se paragonato alla tecnologia di terza generazione(3G) che supporta velocità di connessione fino a un massimo di 3 Mbit/s o 14,4 Mbit/s(per l'HSDPA).
Il 5 novembre 2012 la Commissione Europea decide di concedere ulteriori 120 MHz attorno alla banda di 2 GHz, utilizzati per i servizi UMTS, alla tecnologia 4G. Questo spettro dovrà essere reso disponibile dagli stati membri entro il 30 giugno 2014. In tal modo l'Unione Europea avrà a disposizione il doppio della banda ad alta velocità rispetto agli Stati Uniti e raggiungerà quindi i 1000 MHz totali.


SITUAZIONE IN ITALIA
Gli Internet Service Provider più importanti offrono reti 4G in alcune città italiane e implementano mese dopo mese l'elenco dei comuni in cui è possibile usufruire della copertura:

TIM: Roma, Milano, Torino, Napoli, Bari, Ancona, Brindisi, Baldissero Torinese, Bormio, Catanzaro, Cortina D'Ampezzo, Courmayeur, Canazei, Carano, Casavatore, Cavalese, Como, Crispano, Forlì, Frattamaggiore, Frattaminore, Genova, Madonna Di Campiglio, Montoggio, Novate Milanese, Noventa Padovana, Orbassano, Padova, Palermo, Perugia, Pisa, Pozzuoli, Prato, Predazzo, San Mauro Torinese, Selva Di Val Gardena, Sesto San Giovanni, Taranto, Trento, Tesero, Treviso, Udine, Vicenza, Villabate.

Vodafone: Roma, Milano, Torino, Napoli, Bari, Bergamo, Bologna, Cagliari, Catania, Genova, Ivrea, Livorno, Modena, Padova, Palermo, Pisa, Reggio Calabria, Taranto, Trento, Venezia, Verona.

3: Roma, Milano, Acuto.

Wind metterà a disposizione le reti 4G nel 2014.

lunedì 1 aprile 2013

Google Lancia "Google Oleazzo"

Google questa volta ha voluto fare le cose proprio in grande.
Chi di voi oggi(1 aprile 2013) non ha notato la nuova icona(Google Oleazzo) sul famoso motore di ricerca?
D'ora in avanti le ricerche che farete, se collegate a qualcosa di olfattivo, potranno essere anche "annusate".
Che intendo per annusate? Che avvicinandovi allo schermo ed usando la funzione "SafeSearch", sarà possibile coglierne l'essenza, ovvero sentirne l'odore.
La funzione è disponibile per la maggiorparte dei desktop e dei dispositivi mobili.
Google OlezzoBETA sfrutta tecnologie nuove per offrire l'esperienza olfattiva più intensa che sia oggi disponibile.
Street Sense ha inalato ed indicizzato milioni di chilometri quadrati di atmosfera quindi odori.
La funzione di rilevamento raccoglie gli odori attraverso il sistema operativo mobile più sensibile al mondo(Android).
Compatibile anche con l'alta risoluzione di SMELLCD™ 1.8 e versioni successive per odori precisi e controllati.
Credibile come cosa? Ovviamente no.
Classico pesce d'aprile di Google.
Evitate di annusare i desktop e i vostri smartphone :)