Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

venerdì 2 gennaio 2015

Migliori Videogame Degli Anni 90

In questo articolo vedremo i videogiochi degli anni 90 che hanno segnato un'epoca.
Chi perchè troppo avanti per i tempi, chi per copie vendute, chi per giocabilità.
Trattasi ovviamente di una lista soggettiva, senza nessuna pretesa di sorte.
Indipendentemente dalle preferenze personali, videogames che hanno segnato un'epoca.


Monkey Island(The Secret Of Monkey Island) (1990)
E' il primo capitolo della serie, prodotto dalla LucasArts ed uscito nel 1990.
Qui compare ovviamente il protagonista assoluto di tutta la serie, Guybrush Threepwood, un giovane dal passato oscuro che giunge su una piccola isola dei Caraibi, l'isola di Melee, con un sogno da realizzare: diventare un pirata.
Dovrà prima però superare alcune prove.


Super Mario World (1990)
Trattasi di un Platform 2D, il quinto della famosa serie nata negli anni 80.
Uscì per Super Nintendo e fu il gioco più venduto della storia per quanto riguarda questa console (oltre 20 milioni di cartucce vendute).


Wing Commander (1990)
Wing Commander è un simulatore di volo uscito nel 1990 per i sistemi MS Dos, in seguito ebbe molto successo su Nintendo, Amiga e Sega.
Il giocatore interpreta un pilota appena entrato a far parte dell'equipaggio della gloriosa TCS Tiger Claw, un'astronave classe Bengal.
Il giocatore sceglie il nome e il soprannome del pilota e inizia le missioni.
Se le missioni hanno successo, il pilota viene portato a sferrare un colpo decisivo all'esercito Kilrathi attaccando il loro quartier generale nel settore Venice; nel caso il pilota non riesca a svolgere in modo ottimale le missioni, queste diventano mano a mano più difensive e possono portare la Tiger Claw a ritirarsi dal settore.


John Madden Football (1990)
Fortunata serie edita dall'Electronic Arts, uscito sia per Sega che per Super Nintendo.
I team non sono ufficiali ma il gioco ebbe un grande successo negli USA, un po' meno in Europa visto che il Football Americano ai tempi era seguito sino ad un certo punto.


Quackshot (1991)
Platform uscito per SEGA ed incentrato su Paperino che si muove tra vari livelli in 2D. 
Solitamente ogni livello è diviso in una sezione all'aperto e una all'interno di edifici o grotte (con l'eccezione di Paperopoli, il primo livello). 
Anche se il giocatore può scegliere liberamente quali livelli intraprendere, vari ostacoli impediranno al giocatore di procedere. 
Una volta trovato l'oggetto necessario, il giocatore potrà richiamare il biplano dei nipotini e tornare nel luogo dove usare l'oggetto.
Paperino è equipaggiato di una speciale pistola a munizioni limitate che può sparare popcorn o gomme da masticare, usata soprattutto per sconfiggere i nemici.



Ultima Underworld (1991)
Uscito per PC nel 1991, arriverà su Playstation solo nel 1997.
Gioco di ruolo ambientato nel mondo fantasy della serie Ultima e si colloca all'interno del Great Stygian Abyss, un vasto mondo sotterraneo che è il resto di una antica civiltà.
Il giocatore assume il ruolo di Avatar con il compito di trovare la figlia rapita del conte.


Sonic (1991)
Negli anni '90, il mercato dei videogiochi era dominato da due ''divinità videoludiche", che combattevano una guerra all'ultimo sangue.
Dal un lato Super Mario, dall'altro un riccio blu dalla velocità supersonica.
In questo periodo Sega voleva annientare la supremazia di Nintendo, cercando un personaggio più carismatico di Alex Kidd che potesse contrastare la notorietà di Mario.
Nasce così Sonic, il riccio blu che è riuscito a tener testa all'idraulico per lunghi anni.
Gioco di piattaforma puro che si concentra sulla velocità, il titolo, primo di una lunga serie, è venuto al mondo grazie al talento di Yuji Naka, che è riuscito ad accelerare lo scorrimento della console MegaDrive. Questo ha permesso al riccio blu di raggiungere una velocità inusuale all'epoca, e di proporre un livello di divertimento senza pari.


Joe Montana Football (1991)
Questo gioco venne rilasciato ad inizio del 1991 per Sega.
Come si evince dal nome trattasi di uno dei primi videogame di Football Americano, edito dalla Electronic Arts.
Il testimonial fu appunto Joe Montana che siglò un accordo per 5 anni con un contratto di 1.8 milioni di dollari!


Street Fighter II (1992)
Street Fighter II ha segnato gli animi dei giocatori a partire dal settembre 1992, data della sua apparizione. Vera e propria rivoluzione per il suo aspetto elaborato e per il gameplay innovativo con 8 personaggi dallo stile differente, questo gioco ha venduto circa 12 milioni di cartucce in tutto il mondo, anche se il prezzo di vendita era uno dei più elevati.
Pioniere dei giochi di combattimento, proponeva un certo aspetto strategico durante le varie partite contro l'IA o un avversario umano.


Catacombs 3D (1992)
Terzo capitolo della serie sviluppato dalla ID Software, in questo viene introdotta la visualizzazione in prima persona quindi la mano del protagonista durante l'attacco; inoltre è presente il suo viso che, man mano che si è colpiti dai nemici, si tramuta in un teschio. Non esistono animazioni che mostrano l'apertura delle porte: dopo la pressione del tasto, queste spariscono. 


Wolfenstein 3D (1992)
Nei primi anni 90 impazzavano gli sparatutto, anche questo fu uno dei primissimi in prima persona.
Scopo del gioco è fuggire da un castello pieno di nazisti (per via dei tanti simboli nazisti il gioco ricevette pesanti critiche).
Ad ogni modo fu rivoluzionario perchè il gioco grazie a piani bidimensionali incastrati a diversi livelli di profondità davano l'impressione del 3D provocando l'illusione ottica).


Indiana Jones And The Fate Of Atlantis (1992)
Videogioco d'avventura pubblicato nel 1992 dalla LucasArts. 
A differenza del predecessore, non si rifà ad uno dei film di Indiana Jones, bensì su una storia originale appositamente creata per esso. 
Particolarità del gioco è che, ad un certo punto, c'è la possibilità di proseguire la storia in tre modi diversi, rendendola così molto longeva e con finali alternativi.


F-15 Strike Eagle III (1992)
F-15 Strike Eagle III è un videogioco di genere simulatore di volo militare moderno uscito nel 1992 (la prima versione uscì nel 1984). 
Nel 1991 ne uscì una versione per sala giochi, che rappresentava l'esordio di MicroProse nel mercato delle macchine arcade, l'azienda progettò un hardware dalle prestazioni estremamente elevate nell'animazione 3D.
Il gioco suddetto comunque ottenne un buon successo per la sua grafica realistica, per le missioni proposte e per l'area riproposto fedelmente.
Le missioni si svolgono in Iraq, Pakistan e Korea.


Super Mario Kart (1993)
Super Mario Kart proponeva corse stravaganti nelle quali il giocatore poteva raccogliere vari bonus utili a disturbare la progressione degli altri concorrenti.
Il gioco proponeva 20 corse suddivise in 4 coppe e ripartite su tre livelli di difficoltà, oltre a qualche modalità di gioco supplementare.
Uscito nel 1993 in Europa, il titolo è diventato un punto di riferimento su console (8 milioni di cartucce vendute) ed è all'origine di una saga che continua ancora oggi.


Gabriel Knight: Sins Of The Fathers (1993)
Gioco che uscì sia su Floppy che su CD, trattasi di un'avventura grafica.
Primo videogame della serie che ci presenta Gabriel Knight nella sua vita quotidiana, mentre manda avanti il suo negozio di libri. 
Gabriel inizia ad investigare però su una serie di misteriosi omicidi in città, sperando anche di trarre ispirazione per scrivere un libro. 
Scroprirà che per via di una maledizione è lui stesso coinvolto negli omicidi.


Doom (1993)
Uscito nel 1993, parliamo ovviamente di uno sparatutto in prima persona.
Ebbe notevole successo e divenne molto popolare anche per la sua violenza.
Il giocatore indossa i panni di un marine spaziale, deportato su Marte per aver assalito un superiore che gli aveva ordinato di sparare su civili disarmati.
Costretto a lavorare per la Union Aerospace Corporation, il protagonista viene inviato ad indagare su un terribile incidente avvenuto in esperimenti militari sul teletrasporto tra le due lune Phobos e Deimos: orde di mostri hanno cominciato ad uscire dai portali di teletrasporto, e il satellite Deimos è sparito.
Il personale residente su Phobos, inoltre, è stato trucidato o trasformato in zombie.
Una volta arrivato alla base su Phobos il giocatore è lasciato all'esterno per mantenere le comunicazioni con Marte, mentre il resto della squadra entra nell'edificio.
Presto però il contatto radio con gli altri membri del team cessa e ci ritroveremo davanti a un mucchio di cadaveri di marine.
In questo gioco venne introdotta anche la modalità multiplayer (Death Match).


Power Strike II (1993)
Sparatutto pubblicato in Giappone come parte della popolare serie Aleste (uscito nel 1988), fu il seguito ad avere successo per il particolare stile del gameplay. 
Il fallimento commerciale del Master System tanto in Giappone quanto in Nord America gli permise di raggiungere i soli scaffali europei, dove la console mantenne la sua popolarità anche nell'era 16-bit.


Star Fox (1993)
Uscito nel 1993, Star Fox è uno Sparatutto a scorrimento 3D con una visuale in terza persona.
Il giocatore guida un veicolo spaziale, detto Arwing, attraverso vari livelli, i quali includono nemici, bombe e laser, ostacoli e un Boss di fine livello sempre diverso.
Sconfiggendo questo nemico si passa al livello successivo.
In Star Fox la velocità può essere cambiate tramite l'ausilio di turbo e freni.
La difficoltà varia a seconda del percorso scelto dal giocatore.


Donkey Kong Country (1994)
Questo platform sfruttò una particolare tecnica grafica di pre-rendering che permetteva di avere degli oggetti e delle animazioni quasi in 3D su una console che lavorava solamente con immagini 2D.
Siccome il capitolo avrebbe dovuto sfruttare uno stile realista mai raggiunto prima in un software per Super Nintendo, per via del salvataggio di un modello 3D in uno 2D a bassa risoluzione, si cercò di avvicinarsi ad una serie di moti ed animazioni anch'essi realistici.


The Elder Scrolls: Arena (1994)
Uscito nel 1994 su Floppy Disk fu il primo RPG della fortunata serie.
Anche se si tratta appunto di Giochi Di Ruolo, spesso in questa serie troviamo elementi che li possono avvicinare ai giochi di azione e avventura. 
In Arena i giocatori avanzano uccidendo mostri e guadagnano così punti esperienza fino a un valore preimpostato dopo il quale avanzano di livello.


UFO: Enemy Unknown (1994)
Gioco di strategia a "turni" davvero rivoluzionario (sicuramente tra i migliori degli anni 90).
La storia comincia il 1º gennaio 1999, con il giocatore che sceglie la posizione per la sua prima base nella schermata del Geoscape. 
La schermata del Geoscape è una rappresentazione del mondo, che mostra le basi e i velivoli della X-COM, gli UFO, le basi aliene i siti dell'attività aliena (attacchi terroristici alieni). 
Da qui il giocatore può scegliere di lanciare un velivolo X-COM per pattugliare una destinazione designata, intercettare gli UFO, o atterrare vicino ad un UFO precipitato, un attacco terroristico alieno, una base aliena o la base principale degli alieni.
Cliccando su una base nella schermata principale, si viene portati nella schermata della base. 
Da qui, il giocatore può acquistare armi, reclutare soldati, scienziati o ingegneri, costruire espansioni alla base, etc
I fondi per quanto sopra sono forniti dalle dieci nazioni fondatrici della X-COM. 
Quando un velivolo viene inviato ad atterrare vicino ad UFO precipitato o atterrato, o dove è in corso un attacco terroristico alieno, il gioco passa ad una fase tattica chiamata Battlescape. 
Qui il giocatore comanda i suoi soldati contro le forze aliene. 
In questa fase è possibile uno dei seguenti tre risultati: le forze X-COM vengono eliminate, le forze aliene vengono eliminate, il giocatore decide di ritirarsi dalla battaglia. 
Queste battaglie possono portare al recupero di alieni vivi che possono essere assegnati ad un progetto di ricerca per produrre informazioni, possibilmente consentendo lo sviluppo di nuove tecnologie.
Il gioco può finire con diversi finali alternativi.


Warcraft: Orcs & Humans (1994)
Trattasi di uno strategico in tempo reale in cui l'azione fluisce in modo continuo e non a turni.
L'azione del gioco si svolge nel mondo di Azeroth, un pianeta dell'universo di Warcraft. 
Gli eventi raccontati sono noti nel gergo del gioco come la "Prima Guerra". 
Il conflitto fu causato dall'invasione degli orchi, giunti nelle terre degli umani dai territori di Draenor, attraverso un portale magico creato dal Guardiano Medivh con l'assistenza dello stregone Gul'dan. 
La guerra fu vinta dagli orchi, che distrussero il regno di Stormwind e avrebbe portato alla creazione dell'Alleanza, una coalizione di umani, nani e gnomi per contrastare l'avanzata dell'Orda degli orchi. Le gesta dell'Alleanza sono narrate dagli altri episodi della serie.


Rayman (1995)
Trattasi di un platform 2D a scorrimento orizzontale, che ha avuto un enorme successo.
Composto da cinque differenti zone da esplorare scandite da una serie di livelli.
Una volta sconfitti tutti i nemici e liberati tutti gli Electoons imprigionati in ogni livello, si raggiunge il Castello Dei Dolci dov'è nascosto il boss Mr Dark.
Rayman può collezionare delle sfere blu denominate Ting e sparse per i vari livelli. 
10 Ting, se donate al Mago, permettono a Rayman di accedere ad un livello bonus dove guadagnare una vita extra.
Inizialmente Rayman può camminare, abbassarsi, saltare oppure scagliare il pugno telescopico contro i nemici. 
Nel corso del gioco riceverà altri poteri, alcuni permanenti donati da una fata, altri temporanei donati dai personaggi incontrati durante lo svolgimento della trama.



GoldenEye 007 (1995)
Sparatutto Free-Roaming uscito nel 1995 per Nintendo. 
Le vendite hanno registrato oltre 8 milioni di copie vendute nel mondo, facendolo divenire il terzo gioco più venduto per Nintendo 64.
È stato pioniere anche dell'introduzione di una campagna single-player d'autore, di fasi stealth e dell'innovativo multiplayer a quattro giocatori.
GoldenEye 007 ha avuto un successore spirituale, Perfect Dark, sempre sviluppato dalla Rare per il Nintendo 64. 


Wipeout (1995)
Videogame di corse futuristiche uscito per Playstation nel 1995.
Il gioco prevede le divisioni in classi di velocità, denominate Venom e Rapier. 
Il giocatore è obbligato a superare prima il torneo più lento per poter partecipare a quello successivo. Ogni vettura ha i propri parametri di guidabilità: quelle ad esempio più veloci avranno un angolo di sterzo limitato e viceversa.


Quake (1996)
Quake è uno sparatutto in prima persona uscito per PC nel 1996.
Fu uno dei titoli ad avere maggior successo per il motore grafico in 3D poligonale e per via del supporto dell'accelerazione grafica hardware.
Presente la modalità multiplayer online e quella co-op (cioè più giocatori umani contro i nemici).
La trama è molto semplice: il giocatore impersona un soldato, che deve dare la caccia ad una entità aliena chiamata, in codice, Quake.
L'entità sta usando un sistema di teletrasporti per invadere la Terra ed il protagonista è l'unica speranza per sconfiggerla.


Duke Nukem 3D (1996)
Questo capitolo della serie uscì nel 1996, il primo Duke Nukem è datato addirittura 1991.
Potremo cimentarci in 28 livelli.
Agli inizi del XXI secolo, una razza aliena ha approfittato dell'assenza di Duke Nukem per conquistare il mondo, sopraffacendo le Earth Defence Forces.
Il gioco, che inizia immediatamente dopo i fatti di Duke Nukem II, mettera il giocatore nuovamente nei panni del personaggio, definito dalle cronache "più grande eroe della Terra", per combattere e sconfiggere gli invasori.


Diablo (1996)
Diablo è un videogioco d'azione uscito nel 1996, il seguito invece uscì nel 2000.
Esso è ambientato nel Regno di Khanduras, nel mondo di Sanctuary, un mondo immaginario di ispirazione medievale.
Il giocatore percorre sedici livelli sotto la città di Tristram, l'ultimo dei quali è lo stesso inferno, laddove affronta Diablo.
Le forze del bene si scontreranno contro i demoni infernali sotterranei.
I livelli si sviluppano sotto un monastero costruito molti anni prima per accogliere la prigione di Diablo.


Resident Evil (1996)
Resident Evil resta senza dubbio il punto di riferimento nel suo genere.
Uscito in un primo momento su PlayStation nel 1996 poi su Sega Saturn e PC, si tratta di un gioco d'azione che puntava su un'ambientazione cupa e spaventosa.
Dal semplice coltello al lanciarazzi, bisognava utilizzare tutto ciò che era disponibile per sconfiggere gli zombie e altri cadaveri mutanti che occupavano il castello.


Super Mario 64 (1996)
Super Mario 64 rappresenta il passaggio da 2D a 3D ed è considerato come uno dei migliori capitoli della serie, nonchè uno dei migliori videogiochi di tutti i tempi.
Il gameplay rivisitato per il passaggio al 3D è stato studiato nei minimi particolari, così come il contenuto del gioco, per ottenere un risultato di qualità.
Mario disponeva in questo gioco di 28 movimenti diversi, un numero elevato per l'epoca.
Il gioco, considerato come l'ispiratore delle piattaforme 3D, è un punto di riferimento nel mondo dei videogiochi, grazie anche agli 11 milioni di esemplari venduti.


Pokemon Rosso e Blu (1996)
Uscito per Game Boy, Rosso e Blu presentano una visuale bidimensionale dall'alto in terza persona; il giocatore controlla direttamente il personaggio principale, spostandolo nel mondo virtuale e interagendo con diversi oggetti e persone. 
Il giocatore può portare con sé fino a un massimo di sei Pokemon, mentre i rimanenti possono essere lasciati in disparte in attesa di utilizzo.
Percorrendo la regione, il giocatore attraversa differenti tipi di terreno: erba, foreste, grotte e percorsi acquatici, in cui dimorano diverse specie di Pokemon selvatici che appaiono in modo casuale.
In queste zone sono  presenti allenatori non giocanti che sfidano il giocatore a combattere contro i loro Pokemon.
Quando il giocatore incontra un Pokemon selvatico o viene sfidato da un allenatore, l'azione passa a una scena di battaglia a turni, in cui i Pokemon del giocatore e quelli avversari si affrontano con le loro abilità in scontri uno contro uno (si può accettare la sfida, scappare o cambiare creatura).


Tomb Raider (1996)
Il primo capitolo con protagonista la nostra Lara Croft uscì nel 1996 per PC, Playstation, Sega Saturn.
Inutile dire che ci troviamo di fronte ad una serie che ebbe un grande successo ed influenzò moltissimi videogame negli anni successivi.
Lara Croft è un'archeologa inglese che viene contattata da Larson, un mercenario al soldo di Jacqueline Natla, potente, ricca e determinata donna d'affari, che la ingaggia per recuperare un misterioso manufatto chiamato "Scion" quindi ella dovrà recarsi in Perù.


Vermin Kids (1996)
Prodotto da Nexton nel 1996: quando il Puzzle Game incontra lo Shoot'em All.
Insomma non uno Sparatutto in senso stretto alla Space Invaders ma uno più intelligente, più strategico, più da ragionarci indietro.


Tekken 3 (1997)
Edito Namco ed uscito nel 1997 su Playstation.
Forse stiamo parlando del più grande picchiaduro degli anni 90 e forse di tutti i tempi.
Troppo avanti per i tempi e con una grafica e giocabilità ancora al passo con i tempi.
Tre modalità di gioco e 28 personaggi in totale(compresi i segreti).


Age Of Empires (1997)
Gioco strategico uscito per PC, qui si controlla una civiltà che dovrà progredire dall'età della pietra, attraverso tutta l'età classica fino all'età del ferro cercando di divenire forte economicamente e militarmente. 
Si può giocare contro il computer o in rete contro altri avversari umani. 


FIFA 98 (1997)
Il capitolo 98 fu il quinto della fortunata serie, in vigore ancora oggi.
Edito dalla EA, uscì nel 1997 per la stagione successiva.
Questo gioco ha la caratteristica di avere tutte le squadre nazionali partecipanti alle qualificazioni della Coppa del Mondo FIFA del 1998(mondiali France 98).
Il giocatore può guidare una squadra partendo dalle qualificazioni fino ad alzare la coppa.
Vi è inoltre la possibilità di giocare undici campionati nazionali (Brasile, Francia, Germania, Inghilterra, Italia, Malesia, Paesi Bassi, Scozia, Spagna, Stati Uniti e Svezia) per un totale di 193 club.


Castlevania: Symphony Of The Night (1997)
Uscito inizialmente per Playstation nel 1997 ma poi l'anno successivo uscì anche per Sega.
Segnò anche il passaggio da classici Platform ad Action RPG (con i livelli tutti connessi tra di loro).
In Giappone ebbe un grande successo (venne ristampato più volte), ma in Europa sparì quasi immediatamente dal mercato, nonostante l'edizione confezionata da Konami, contenesse un artbook in edizione limitata e un CD con la colonna sonora. 
L'edizione giapponese per Sega Saturn (mai apparsa in Occidente) offriva dei contenuti di gioco extra.
Al di là della qualità del gioco, questo ha anche un elevato valore di mercato (proprio per i motivi citati prima).


Final Fantasy VII (1997)
Il passaggio al 3D ha permesso a Final Fantasy VII di diventare il titolo più famoso della serie di Square.
Chi non conosce Cloud Strife o Sephiroth con la katana gigante?
Gameplay solido, realizzazione eccellente e trama matura, Final Fantasy ha guadagnato un posto nella lista dei migliori giochi di ruolo della PlayStation.



Oddworld: Abe's Oddysee (1997)
Uscito per PC e Playstation, si tratta di un platform che narra le imprese di Abe, un alieno, affetto da una grave sfortuna e poco spigliato nei movimenti, che lavora come addetto alle pulizie per i Mattatoi Ernia, stabilimento produttore di snack, ricavati dalla carne di razze animali come Scrab, Paramiti e Meech.
Titolo rivoluzionario per la grafica di altissimo livello e per le animazioni fluidissime.


Opera Fatal (1997)
Gioco musicale, dove s'impersona il direttore dell'orchestra ma di colpo vi rendete conto che la partitura dell'opera è sparita.
Un misterioso personaggio ha infatti deciso di nasconderla e vi sfida a ritrovarla, risolvendo una serie di domande i cui foglietti sono stati sparsi per tutto il teatro. 
Tutti gli indovinelli ovviamente riguardano la musica, e le risposte si possono trovare nei volumi della Biblioteca virtuale.


NBA Live 99 (1998)
Questo simulatore di basket(NBA) uscì nel 1998 per PC, Playstation e Nintendo 64.
Edito dalla EA, fu il quinto capitolo della serie iniziata nel 1995.
Troviamo ovviamente tutte le franchige della NBA e roster aggiornati appunto alla stagione 99/00.


Metal Gear Solid (1998)
Titolo edito Konami uscito nel 1998 su Playstation dove ha venduto oltre 6 milioni di copie.
L'ex agente speciale Solid Snake della FOX-HOUND viene prelevato dalla sua casa in Alaska e messo in contatto con il colonnello Roy Campbell: dovrà svolgere una missione nell'impianto di smaltimento di testate nucleari sull'isola di Shadow Moses, nell'arcipelago delle isole Fox.
L'impianto è stato occupato da terroristi guidati dagli attuali membri dell'unità FOX-HOUND capeggiati dal terribile Liquid Snake.


StarCraft (1998)
Questo videogame di strategia uscito su PC nel 1998 ebbe un notevole successo, superando le 11 milioni di copie vendute.
Trattasi di un gioco di strategia in tempo reale.
Ambientato nel XXVI secolo, il gioco ruota attorno alle sorti di tre razze che si combattono per il dominio di un lontano settore della Via Lattea: i Terrestri, umani esiliati in passato dalla Terra, con la capacità di adattarsi ad ogni situazione; gli Zerg, una razza di insettoidi all'inseguimento della perfezione genetica e ossessionati dall'assimilazione con le altre razze; i Protoss, una razza umanoide con tecnologie avanzate ed abilità psichiche che tentano di proteggere la loro specie dagli attacchi degli Zerg.


The Legend Of Zelda(Ocarina Of Time) (1998)
Ocarina Of Time è il capitolo più popolare della serie, nonché uno dei migliori.
Questo titolo, il quarto della serie, è secondo la cronologia Zelda la primissima avventura di Link, nella quale l'eroe in verde attraversa il tempo per salvare Hyrule e la sua principessa.
Infatti, dopo aver ottenuto la Master Sword, aveva la possibilità di rimanere bambino nel presente o di scoprire un mondo devastato da Ganondorf, 7 anni più tardi.
Un altro punto di riferimento del gioco di piattaforma 3D dopo Super Mario 64, il titolo è l'unico della saga Zelda ad avere un seguito diretto, Majora's Mask, conseguenza del suo immenso successo.
Previsto in origine per il 64DD di Nintendo, il titolo è uscito su una cartuccia standard.


Panzer Dragoon Saga (1998)
Panzer Dragoon Saga fu sviluppato dal Team Andromeda nel 1998, epico gioco spalmato su 4 dischi in grado di rivaleggiare (forse) con Final Fantasy VII in termini di maestosità (uscito per Playstation). 
Peccato però che in Nord America e in Europa non vennero distribuite molte copie, motivo per cui trattasi di un gioco che nel tempo ha acquisito ancora più valore. 
Come se non bastasse, Sega sembrerebbe aver perso i file di origine, rendendo così impossibile qualsivoglia recupero, incluso il remaster HD tanto desiderato dai fan.


Half Life (1998)
Sparatutto in prima persona uscito per PC nel 1998 ed ambientato in un'area remota del Nuovo Messico nella struttura di ricerca di Black Mesa Research Facility, un complesso immaginario che condivide diverse similarità con l'Area 51.
Il protagonista del gioco è un fisico di nome Gordon Freeman, sopravvissuto ad un esperimento andato storto a causa di un'imprevista cascata di risonanza che apre uno squarcio dimensionale, il quale devasta per gran parte la struttura e permette ad alieni provenienti da un altro mondo(conosciuto come Xen).
Mentre Freeman cerca di scappare dalla struttura in rovina e raggiungere la superficie per cercare aiuto, presto scoprirà di dover combattere contro più forze.


Crash Bandicoot 3 Warped (1998)
Classico platform uscito nel 1998 sempre per Playstation.
Successo planetario.
Il gioco è caratterizzato da livelli dall'ambiente ristretto.
In ogni livello ci sono, oltre ai nemici, un certo numero di casse di legno, a forma di cubo, dal contenuto misterioso.
Distruggendo tutte le casse in un livello, si ottiene una gemma.
Molti livelli dispongono di un'area bonus e, alcuni, di aree segrete.
Troviamo in tutto 30 livelli e 2 aree segrete.


Spyro The Dragon (1998)
Parliamo ovviamente del primo capitolo, uscito nel 1998, della fortuna serie omonima.
Spyro, un giovane draghetto viola, viene inviato insieme a Sparx, una libellula sua amica, alla ricerca dei Draghi trasformati in cristallo dal malvagio orco Nasty Gnorc.
Solo lui infatti grazie alle sue piccole dimensioni era riuscito a sfuggire all'incantesimo.
Il draghetto dovrà quindi attraversare molteplici livelli lungo i quali dovrà recuperare tutte le gemme, salvare i draghi e sconfiggere Nasty.


Gran Turismo (1998)
Il primo capitolo di questa fortunata serie uscì nel 1998.
Gran Turismo, conosciuto anche come GT, è un simulatore di guida sviluppato su console.
Sono previste due modalità di gioco: Arcade e Gran Turismo.
Nel primo caso il giocatore ha a disposizione un numero piuttosto elevato di vetture che riproducono, in maniera fedele, le caratteristiche di modelli di automobili realmente esistenti.
Con queste vetture può partecipare a gare a diversi livelli di difficoltà, sfidare altri giocatori o provare qualunque circuito desideri.
Nella modalità "Gran Turismo": il giocatore è un pilota alle prime armi che, per poter raggiungere il successo deve affrontare, l'una dopo l'altra una serie di prove di abilità.
Il conseguimento di patenti di guida sempre più specialistiche permette al giocatore di accedere alle corse più prestigiose; parallelamente, i montepremi dei gran premi vinti consentono l'acquisto di vetture sempre più veloci e costose o di modificare, in maniera anche radicale, le vetture già in proprio possesso.


Baldur's Gate (1998)
Sviluppato dalla BioWare nel 1998, trattasi di un gioco di ruolo, il primo della serie.
Uscito per Windows, MAC, Android.
Nel corso delle numerose avventure, il protagonista ed il suo gruppo possono esplorare città, caverne, miniere, rovine, grotte, foreste e la città di Baldur's Gate. 
La storia principale trae origini dalle macchinazioni per il controllo del commercio di ferro e rivela via via le oscure trame riguardanti il Trono di Ferro, il Pugno Fiammante, i Mercenari del Gelo, gli Artigli Neri e gli Arpisti, scoprendo lentamente le origini e la storia del personaggio.


Unreal Tournament (1999)
Questa fortunata serie iniziò proprio con questo capitolo nel 1999, dove a detta di molti, venne eletto gioco dell'anno.
Stiamo parlando di uno sparatutto in prima persona.
La trama di questo gioco viene narrata da una voce fuori campo durante un semplice filmato di apertura che, sfruttando il motore grafico del gioco, offre una panoramica su una città futuristica.
La compagnia senza scrupoli Liandri mette a disposizione le sue strutture per ospitare un nuovo sport: un torneo mortale dove i partecipanti, ex carcerati, robot da combattimento e militari esaltati, si eliminano fisicamente l'un con l'altro.


Silent Hill (1999)
Uscito nel 1999 per Playstation fu sicuramente tra gli antagonisti dell'altro Horror per eccellenza, ovvero Resident Evil.
Il gioco fu etichettato come molto violente ed ebbe numerosi sequel, anche se questo capitolo rimane il migliore.
Il filmato introduttivo mostra Harry Mason e sua moglie Jodie mentre trovano per strada una neonata che adottano e chiamano Cheryl.
Sette anni dopo, Harry, rimasto vedovo da ormai quattro anni, viene convinto dalla figlia a visitare la città di Silent Hill e intraprendono insieme un viaggio in auto.
In prossimità della città Harry viene però ostacolato da una fitta nebbia, e mentre quest'ultima si dissipa, l'uomo scorge improvvisamente una ragazzina in mezzo alla carreggiata.
Per evitarla sterza bruscamente e perde il controllo del fuoristrada, finendo in testacoda contro un cancello. Al suo risveglio, Harry si accorge che Cheryl non c'è più, e comincia così a vagare alla sua ricerca per le strade di Silent Hill.


Dino Crisis (1999)
Dino Crisis prodotto dalla Capcom usa un motore grafico 3D al posto dei fondali prerenderizzati di Resident Evil.
Capcom pubblicizzò questo gioco come "Survival Panic" in contrasto con il "Survival Horror" dei Resident Evil.
I controlli sono abbastanza vari, l'ambiente è caratterizzato dalla presenza di serrature Laser non attraversabili attraverso cui si può sparare.
Vi sono inoltre "eventi Pericolo!" in cui il giocatore deve svincolarsi dagli attacchi improvvisi ed inaspettati attraverso una rapida pressione dei tasti azione.
Il gioco contiene molti enigmi e puzzle da risolvere.
Alcune porte si possono aprire tramite un sistema di decriptaggio di lettere, ed in tre occasioni nel gioco è necessario scegliere tra due decisioni contrastanti.


Grand Theft Auto II (1999)
Pubblicato da Rockstar Games, il gioco uscì sia per PC che per Playstation nel 1999.
Fu un gioco abbastanza controverso, infatti l'attività principale nel gioco è il furto di macchine, sia dai parcheggi che direttamente in strada: Grand Theft Auto significa infatti "furto d'auto aggravato".
All'interno degli scenari si possono trovare armi, pillole che possono dare effetti d’invincibilità o di confusione, giubbotti antiproiettili e marchi GTA II da collezionare per sbloccare livelli bonus.
Tali livelli bonus consistono in tre diverse prove composte ognuna da livelli di crescente difficoltà.


International Superstar Soccer Pro Evolution (1999)
Uscì per Playstation nel 1999, la versione giapponese era anche conosciuta come Winning Eleven 4.
Sarebbe l'antenato di PES(poi diffusosi anche sui PC).
Venne prodotto dalla Konami e così come oggi fu l'acerrimo rivale di FIFA dell'EA Sports.
Indubbiamente migliore come giocabilità e longevità rispetto all'illustre rivale, era afflitto da peccati come dire veniali: mancanza di licenze(squadre e campionati) e giocatori probabilmente meno curati.


Quake III: Arena (1999)
Sviluppato sempre dall'ID Software viene pubblicato nel 1999, terzo capitolo della fortunata serie.
Codice Open Source e ripubblicato nel 2008 in versione "browser".
Ovviamente trattasi di un sanguinario e frenetico sparatutto.
La particolarità del gioco risiedeva nel fatto che la modalità in singolo faceva da contorno: la gran parte delle modalità di gioco riguardavano quella multiplayer (tra Death Match, scontri 1 contro 1 o a squadre).


Omikron: The Nomad Soul (1999)
Avventura sviluppata dalla Quantic Dream uscì per Windows 98.
Gioco che ottenne un grande successo sia per la trama che per le modalità (molto varie) di gioco: sparatutto in prima persona, picchiaduro, avventura e puzzle.
Presente David Bowie.


Sid Meier's Alpha Centauri (1999)
Gioco strategico dove il giocatore assume il controllo di una delle sette fazioni, e lo scopo è accrescere la propria fazione fino ad ottenere il dominio del pianeta. 
L'essenza del gioco è la lotta e l'interazione fra le diverse fazioni, che possono stringere alleanze, stipulare trattati commerciali e, ovviamente, entrare in guerra. 
Rivoluzionaria anche l'idea delle scoperte scientifiche, che permettono la progettazione di nuove unità militari, strutture per le basi, progetti segreti e, in generale, le tecnologie a disposizione di ciascuna fazione. 


Soul Reaver: Legacy Of Kain (1999)
Soul Reaver uscito per PC, Playstation e Sega si basa sul passaggio tra i due piani di esistenza: il Regno Materiale e il Regno Spettrale. 
Sebbene l'interazione con l'ambiente è molto limitata nel Regno Spettrale, il passaggio a tale piano di esistenza è fondamentale per proseguire nel gioco, visto che permette di passare attraverso l'acqua come fosse aria e superare sbarre metalliche, inoltre alcune sporgenze e costruzioni si deformano in questo regno, permettendo al giocatore di trovare un accesso per proseguire nel suo viaggio. Viceversa si può interagire con gli oggetti solo nel Regno Materiale, inducendo così il giocatore a esplorare entrambi i piani.
Il combattimento include l'utilizzo di alcune differenti combinazioni di attacchi per poi usare il colpo finale. 
Umani e nemici spettrali possono venire uccisi colpendoli con armi o con gli artigli di Raziel, a differenza dei vampiri che devono essere prima colpiti fino a portarli in uno stato di stordimento e poi essere distrutti impalandoli, spingendoli contro fonti di luce o bruciandoli col fuoco. 
Dopo essere morti i nemici rilasciano un'anima che il giocatore può divorare per recuperare vita (anche senza affrontare nemici Raziel nel Regno Materiale perde continuamente vita). 
Storico.


Driver (1999)
Uscito nel 1999, in questo game il giocatore deve guidare automobili attraverso 4 città degli Stati Uniti d'America (Miami, San Francisco, Los Angeles e New York) eseguendo missioni di varia tipologia. 
Il tutto è impostato con una difficoltà crescente, in quanto le missioni verranno rese sempre più difficoltose dalla presenza della polizia, dal tempo sempre più ridotto e dalle condizioni meteorologiche sempre più avverse. 
Delle varie missioni è possibile eseguire il salvataggio del replay per poi modificarlo con vari effetti ed inquadrature.
Si può anche girare liberamente all'interno delle 4 città senza avere obbiettivi.


Super Smash Bros (1999)
Il Picchiaduro Super Smash Bros uscì nel 1999 per Nintendo 64. 
Fu un grandissimo successo soprattutto in Giappone, presentava otto personaggi disponibili all'inizio, più altri quattro da sbloccare.
Nella modalità multiplayer (Versus) possono giocare sino a quattro persone, con regole specifiche per ogni partita. 
Si possono scegliere due tipi di battaglia: Time, nella quale il giocatore con il numero maggiore di KO alla fine del tempo vince, e Stock, nella quale ogni giocatore ha un numero di vite che, quando vengono perse tutte, portano alla sconfitta del giocatore.
La modalità per un giocatore include una modalità avventura in cui gli avversari sono sempre predefiniti, anche se il giocatore può selezionare difficoltà diverse.


Ore No Ryouri (1999)
Lanciato dall'Agenda nel 1999 e su Playstation, Ore No Ryouri, fu il primo Cooking Game.
Cioè game dove bisognava cucinare.
I giocatori non dovevano far altro che spillare birra e cucinare per i propri clienti.


Digimon World (1999)
Avventura dove bisogna allenare il proprio Digimon. 
Il primo elemento consiste nel nutrire il proprio alterego, permettergli di riposare quando ha sonno e di portarlo al bagno prima che sia troppo tardi. 
Crescendo e allenandosi, il proprio Digimon può assumere nuove forme più potenti, passando per i 5 livelli di digievoluzione presenti. 
Il Digimon può morire per eccessive sconfitte o, più semplicemente, per vecchiaia. 
Nel secondo caso, si può scegliere un nuovo Digiuovo e allevare il nuovo Digimon che ne uscirà.
Il secondo elemento del gioco, il combattimento, si fonda su alcuni comandi che il giocatore può imporre al proprio Digimon, come “Ritirata” o “Auto”. 
Col progredire della partita, si aggiungono altri nuovi comandi, tra cui “Attacca”. 



Se vuoi, puoi fare un salto anche qui:
La Storia Delle Console: Dagli Anni 60 Al Nuovo Millennio
Primi Videogiochi Della Storia: Anni 50, 60 e 70
Migliori Videogiochi Degli Anni 80
La Storia Dei Laserdisk Game (Anni 80)
Crisi Dei Videogame (1983)
Migliori Videogiochi Cyberpunk
Classifica Peggiori Videogiochi Di Sempre
Leggende Metropolitane Sui Videogame
Classifica Dei Videogame Più Violenti e Diseducativi Di Tutti I Tempi

Nessun commento:

Posta un commento