Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

giovedì 26 novembre 2015

Le Reti Segrete Governative e Militari: SIPRNet, NIPRNet e JWICS

Le reti governative/militari, sia pubbliche che private, richiedono sistemi di cablaggio facilmente gestibili ma soprattutto sicuri.
La sicurezza costituisce la più grande differenza tra reti governative e reti di tutti i giorni.
Entrambe le reti (governative e commerciali) usano strategie come firewall, password ed altre restrizioni per proteggere informazioni riservate.
Tali livelli di sicurezza sono sufficienti per le operazioni governative su livelli medi di sicurezza ma a livelli ancora più elevati di sicurezza sono necessari vere e proprie reti private.
Praticamente inaccessibili o quasi.
Questo tipo di reti sono in genere classificate come SIPRNet (Secure Internet Protocol Router Network) e NIPRNet (Nonclassified Sensitive Internet Protocol Router Network).
Quest'ultima andò a sostituire MILNet nel 1990 (essa rappresentava il Defence Data Network).
Ma di cosa si tratta? Di reti cablate segrete che si scambiano informazioni.
Questi sistemi utilizzano un sistema protetto (PDS) formato da cavi in ​​rame o ottici.
Fibre ottiche per SIPRNet trasporta informazioni classificate fino al livello Secret (medio/alto livello di riservatezza) .
NIPRNet standard ancora più elevati.
Un sistema PDS utilizza criteri ingegneristici del tipo "Rosso / Nero": supporti rossi trasportano informazioni classificate, mentre quelli neri informazioni top secret(non classificate o cifrate).
Sistemi Red e Black sono trattati come sistemi separati quindi con cavi ovviamente diversi.
Le telecomunicazioni in fibra ottica comprendano terminali acustici, elettrici, elettromagnetici.
Ci troviamo di fronte quindi ad infrastrutture militari (o governative) con sistemi di cablaggio per la trasmissione d'informazioni.
Le due reti citate sono in comunicazione tra di loro e in più con JWICS (leggi sotto), GWAN (che costruisce e gestisce satelliti spia) e con la NSA (che si occupa della sicurezza nazionale).
Esse usano Intellipedia che è una sorte di Wikipedia accessibile solo tramite queste reti, dove ogni membro abilitato può contribuire.
Queste reti per quanto quasi impenetrabili spesso subiscono attacchi come potete leggere qui: La Storia Di Gary McKinnon e L'Attacco Alla NASA


RETI CABLATE E FIBRE
Le fibre ottiche sono la scelta di cablaggio più sicura in quanto non emettono né ricevono energia elettromagnetica.
Risulta impossibile sniffare dati da una fibra ottica.
Ciò richiederebbe un accesso fisico alla fibra.
Fibra monomodali sono quelle standard.
Invece quelle laser multimodali ottimizzate (OM3 / OM4) combinano elevata larghezza di banda e la compatibilità con ricetrasmettitori a basso costo con trasmissione a 10 Gb/s.
Lo svantaggio è che i sistemi a base di fibre, compresi i ricetrasmettitori elettro-ottici in
attrezzature, sono generalmente più costosi rispetto ai loro omologhi in rame ma ovviamente per sistemi militari e governativi ciò non è un problema.


LE ALTRE RETI TOP SECRET
Altre reti top secret sono CRONOS (Crisis Response Operations In NATO Operating Systems) della NATO, nessun collegamento esiste con gli altri network governativi.
RIPRNet (Releasable Internet Protocol Router Network) rete segreta basata su protocollo TCP/IP utilizzata in compartecipazione da Sud Coreani e servizi segreti americani.
Similmente a NIPRNet e SIPRNet è chiamata "Ripper".
Poi troviamo JWICS (Joint Worldwide Intelligence Communications System) di proprietà della DIA (Defence Intelligence Agency) gestori delle informazioni degli Stati Uniti (uno degli enti fanno capo al Pentagono e al Missile Space Intelligence Center).
JWICS fu presumibilmente una delle reti utlizzate da Bradley Manning che nel 2010 ha trapelato enormi quantità di materiale sensibili per quanto riguarda lo scandalo Wikileaks.
DDN (Defence Data Network) attiva dal 1983 al 1995 ed ora ormai defunta/abbandonata.
Essa comprendeva diverse sottoreti: la vecchia MILNet, DDN 1, DDN 2 e DDN 3 (livelli di sicurezza sempre più elevati).

Nessun commento:

Posta un commento