Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

mercoledì 25 novembre 2015

Arriva Lo SPID: Cos'è e Come Richiederlo

Lo SPID (Sistema Pubblico Identità Digitale) è un pin univoco (personale) che permette a cittadini e imprese di accedere con un’unica identità digitale, in maniera semplice e sicura, ai servizi on line della pubblica amministrazione e dei privati che aderiranno.
E' un progetto varato dall'AgID e dal garante della Privacy.
L’identità SPID è costituita da credenziali erogate dagli identity provider o gestori di identità digitale, aziende che rispondono alle caratteristiche definite dai regolamenti tecnici e che dal 15 di settembre 2015 potranno fare richiesta di accreditamento all’Agenzia per l’Italia Digitale.
Cittadini e imprese saranno liberi di scegliere il gestore di identità che preferiscono poiché tutti applicheranno le regole di gestione definite da AgID.
Entro dicembre 2015 o massimo i primi mesi del 2016 verranno rilasciate le prime identità digitali a cittadini e imprese.


COS'E' LO SPID
Esisteranno tre livelli d'identità SPID, ciascuno di questi determinerà il livello di sicurezza dei servizi on line ai quali sarà possibile accedere:
1) ID + Password scelta dall'utente
2) ID + Password One Time generata ed inviata all'utente
3) ID + Smart Card (per ingenti trasferimenti di soldi e dati molto sensibili)
Ogni cittadino dunque avrà diritto ad una password che permetterà di accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione.
Con un pin unico, sarà possibile sbrigare tutte le pratiche online come ad esempio il pagamento delle tasse oppure la consegna dei referti medici chiamato "codice identificativo".
Il  codice è assegnato da un identity provider, ovvero un gestore dell'identità digitale che è stato accreditato. Il pin sarà composto da 4 lettere seguite poi da 10 caratteri alfanumerici.
Di fatto in tutto sono 14 caratteri.
Il contribuente dovrà fornire all'amministrazione alcuni dati come nome, cognome, data di nascita, codice fiscale, residenza, estremi del documento di riconoscimento.
Inoltre verranno richiesti anche un indirizzo e-mail e un recapito telefonico.
Se si è in possesso di documenti digitali la procedura potrà essere sbrigata online.
In caso contrario l'identificazione dovrebbe avvenire presso le sedi degli uffici amministrativi.
Terminata la procedura si potrà accedere al portale e utilizzare i servizi SPID.
Saranno pronte a funzionare tramite SPID: Regioni, Comuni, Inps, Inail ed Agenzia delle Entrate.
Dal 2016 poi, SPID servirà anche per effettuare pagamenti digitali di multe, bolli, tasse statali e locali, universitarie e scolastiche mentre nel 2017 i servizi verranno estesi a tutta la Pubblica Amministrazione.


QUALI SONO I VANTAGGI?
I cittadini e le imprese, non dovranno più recarsi presso gli uffici ma potranno fare tutto attraverso il computer, lo smartphone o il proprio tablet.
Una semplificazione questa, che sicuramente riuscirà ad abbattere non solo i costi dello Stato per il personale ma anche i tempi di elaborazione delle domande.

Nessun commento:

Posta un commento