Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

venerdì 26 settembre 2014

Alibaba Sfida eBay ed Amazon

Ad oggi eBay ha un nuovo rivale.
In realtà l'ha sempre avuto ma la quotazione in borsa di Alibaba in questi giorni ha ufficialmente superato i valori dello stesso Ebay ed Amazon.
Ebay, luogo dove un tempo trovavano spazio in homepage le aste più bizzarre, è oggi un contenitore di foto ad alta risoluzione, descrizioni tecniche dettagliate, proposte di vendita da parte di negozi e brand rinomati.
Oltre a vere e proprie collezioni eBay.
Tra le principali fonti di ispirazione online, giocano un ruolo fondamentale la famiglia, gli amici e in generale la rete delle conoscenze: a loro si rivolgono il 26% degli intervistati per acquisti online di prodotti per bambini e il 25% di quanti comprano nella categoria Food.
Ma non mancano i Forum di discussione e i social, anche se in percentuale minore (7-13%). Fondamentale il ruolo delle immagini: secondo lo studio infatti, dal 45% al 58% degli italiani (a seconda della categoria) compra un prodotto dopo averne visto la fotografia online e uno su quattro lo fa anche per oggetti che non aveva inizialmente intenzione di acquistare.
Indicazioni che eBay ha preso seriamente preso in considerazione rendendo il sito più accessibile, più integrato e con un’offerta in homepage di piccoli contenuti editoriali.
Amazon invece nasce a Seattle negli USA nel 1994, fondata con il nome di cadabra.com
Da venditore di libri con il passare del tempo si apre ad un po' di tutto, droni compresi per la spedizione di pacchi.
A breve pare che collegando l'account con Twitter sarà possibile comprare qualsivoglia oggetto con un hashtag.


COS'E' ALIBABA
Alibaba invece fu il nome sapientemente scelto da Jack Ma quando fondò la sua società nel lontano 1999.
Ai tempi eravamo in pieno Internet boom, non solo in America, ma anche in Europa e in Cina.
E Jack Ma decise di creare in Cina un sito per il commercio via Internet.
Alibaba, che vanta un volume di transazioni superiore ad Amazon ed eBay messi insieme, venerdì 19 Settembre, arriva alla quotazione sul mercato borsistico di New York.
Sarebbe riduttivo, però, considerare Alibaba solo una versione più grande di Amazon ed eBay. Alibaba è un negozio online come Amazon e Alibaba possiede un sito (Taobao) che mette in contatto i consumatori tra di loro, come eBay.
Ma Alibaba è soprattutto un intermediario elettronico per le piccole e medie imprese.
15 anni fa, nonostante l’efficienza nella produzione e i bassi costi della manodopera, molti produttori cinesi di beni intermedi avevano difficoltà a vendere il proprio prodotto nel mondo occidentale.
Per i beni di consumo, le grandi catene di distribuzione risolvevano il problema.
Avevano enormi uffici acquisti in Cina, che identificavano i prodotti migliori, li testavano, e poi li commercializzavano su larga scala in Occidente.
Non altrettanto valeva per i beni intermedi.
Se un produttore in America o Italia aveva bisogno di un certo oggetto in una quantità relativamente limitata, non andava certo a cercarlo in Cina.
Per acquistare un prodotto intermedio un’impresa deve innanzitutto essere assolutamente sicura delle sue specifiche.
In secondo luogo, il mercato dei prodotti intermedi non si basa tanto sul “brand” di un prodotto, ma sulla reputazione del produttore nello spazio di riferimento.
I produttori cinesi non avevano alcuna reputazione.
Infine, c’era il problema dei pagamenti.
I venditori cinesi volevano il pagamento della merce alla consegna, perché non si fidavano dei compratori occidentali.
Allo stesso tempo i compratori occidentali erano titubanti a pagare alla consegna perché non sapevano come rivalersi in Cina se la merce non rispondeva ai requisiti di qualità promessi.
Per via di questi costi di transazione molte imprese occidentali preferivano pagare molto di più dei prodotti intermedi locali, invece che comprare quelli cinesi.
Alibaba risolve tutti questi problemi.
Non solo Internet permette di fornire enormi dettagli sui prodotti venduti, permette anche agevoli ricerche online su quali prodotti siano più adeguati.
Per facilitare la comunicazione tra venditore e compratore Alibaba facilita la traduzione dal cinese alle lingue occidentali, superando un’importante barriera linguistica.
Infine, Alibaba si pone come intermediario di fiducia.
Il cliente paga la merce ad Alibaba, che non trasferisce i soldi al venditore fino a quando il cliente non si dichiara soddisfatto.
In questo modo non solo Alibaba è arrivato a rappresentare più del 2 per cento del Pil del suo Paese, ma ha favorito (e continua a favorire) lo sviluppo cinese.

mercoledì 24 settembre 2014

File Chilometriche Per L'iPhone 6!


Nelle ultime settimane è cresciuta la febbre per il lancio del nuovo iPhone 6.
Sedie improvvisate, teli, sacchi a pelo, sgabelli e chi più ne ha più ne metta: tutto ciò per accaparrarsi l'ultimo arrivato in casa Apple.
Aperte le porte Apple Store è iniziata ufficialmente la vendita del nuovo iPhone 6 da 4,7 pollici e del suo fratello più grande, l’iPhone 6 Plus da 5,5.
Le stesse scene, migliaia di persone in coda già alle prime luci dell'alba, rimbalzano sui social dai primi nove Paesi in cui è arrivata la novità: Stati Uniti, Porto Rico, Australia, Canada, Francia, Germania, Hong Kong, Giappone, Singapore e Regno Unito.
Il record a New York: due ore prima dell’apertura, la coda davanti al negozio della Quinta Strada raggiungeva già i 12 isolati.
Intanto, si scarica e installa il nuovo sistema operativo iOS 8 sui dispostivi più vecchi.
Ma assieme al record di pre-ordini, che verranno anch’essi consegnati a partire da lunedi, nei giorni scorsi è partita anche la follia dei bagarini sul web: per accaparrarsi i nuovi dispositivi.

martedì 23 settembre 2014

Bitcoin Savings And Trust Inganna Gli Investitori Con Lo Schema Ponzi

Pare che la Bitcoin Savings And Trust, una società che ha proposto in passato formule d'investimento tramite Bitcoin, dovrà corrispondere un risarcimento di oltre 40 milioni di dollari dopo che la Securities And Exchange Commission ha stabilito che la compagnia ha ingannato gli investitori sfruttando lo schema Ponzi, un modello fraudolento di investimento che promette forti guadagni alle vittime a patto che queste reclutino a loro volta nuovi investitori/vittime.
In poche parole lo schema Ponzi permette a chi comincia la catena e ai primi coinvolti di ottenere alti ritorni economici a breve termine, ma richiede continuamente nuove vittime disposte a pagare le quote. I guadagni derivano infatti esclusivamente dalle quote pagate dai nuovi investitori e non da attività produttive o finanziarie.
Il sistema è naturalmente destinato a terminare con perdite per la maggior parte dei partecipanti, perché i soldi "investiti" non danno alcuna vera rendita né interesse, essendo semplicemente incamerati dai primi coinvolti nello schema che li useranno inizialmente per rispettare le promesse. La diffusione della truffa spesso diventa di tale portata da renderla talmente evidente, collassando su se stessa e quindi nota alle autorità.


SCHEMA PONZI BTCST
Il giudice ha infatti dichiarato che Trendon Shavers, titolare di BTCST, ha condotto "consapevolmente e intenzionalmente" la compagnia con "falsità e usando uno schema Ponzi", fuorviando gli investitori sull'uso dei loro Bitcoin, su come avrebbero generato il ritorno d'investimento e sulla sicurezza dei loro investimenti.
Shavers, attraverso BTCST, avrebbe raccolto oltre 732 mila Bitcoin nel periodo dal febbraio 2011 fino alla chiusura della società, nell'agosto del 2012, promettendo agli investitori un interesse settimanale fino al 7%.
Shavers avrebbe invece usato nuovi Bitcoin per ripagare i primi investitori, dirottato una parte dei fondi su conti personali su MtGox e altri servizi simili e speso una parte di essi per pagare affitti, cibo, acquisti e "supportare" qualche sortita al casinò.
La perdita complessiva per gli investitori di BTCST vittime della truffa è stata di 265678 Bitcoin, ovvero più di 149 milioni di dollari agli attuali tassi di cambio.
Il valore dei Bitcoin che Shavers aveva raccolto ammontava a circa 4,5 milioni di dollari considerando il tasso di cambio nel periodo in cui è stata perpetrata la truffa.
Il giudice ha calcolato un risarcimento di 40.7 milioni di dollari sul tasso di cambio medio sin da quando la compagnia ha chiuso i battenti.
Shavers, che ha ammesso molte delle sue azioni, ha però anche affermato di aver ripagato gli investitori, sebbene le indagini non abbiano trovato prove a sostegno della sua tesi.

Conviene Accettare I Bitcoin Come Metodo Di Pagamento? Vantaggi e Svantaggi

Per aziende, hotel e nogozi conviene accettare il Bitcoin?
Conviene ricevere pagamenti tramite questa valuta digitale?
Per prima cosa bisogna sottolineare che  il Bitcoin ha registrato una rapida crescita in termini di valore.
Un anno fa il cambio era di 104 dollari per Bitcoin, con un picco di più di 1.000 dollari a dicembre 2013.
Questo vertiginoso aumento di valore ha ovviamente fatto diffondere a macchia d'olio nuovi attacchi per il furto di Bitcoin.
Nessun dispositivo è rimasto immune al fenomeno, compresi ambienti mobili, piattaforme di virtualizzazione come VMware e dispositivi endpoint.
Le aziende che accettano questa nuova metodologia di pagamento saranno sempre più esposte a rischi di questo tipo o a quelli provocati da dipendenti che decidono di produrre Bitcoin sfruttando le risorse interne(creando inconsapevolmente vulnerabilità).


LE FLUTTUAZIONI DEL MERCATO
Alcuni punti vanno considerati molto attentamente: ad esempio le fluttuazioni essendo considerevoli e variando il valore della moneta da una settimana all'altra, se non si è lungimiranti o non si ha ben chiaro come funziona il tutto conviene convertire immediatamente il denaro digitale ricevuto in normale moneta se necessario.
Conservare il denaro crittografico come forma di pagamento espone l’azienda a rischi simili a quelli che interessano qualunque altra risorsa digitale.
Il ricorso a un processore di pagamento che si occupi di convertire le criptovalute in denaro tradizionale può mitigare questo rischio.
Per garantire la massima sicurezza, è altamente consigliabile conservare i Bitcoin in una risorsa storage isolata e scollegata da tutto il resto.
I nuovi progressi compiuti dalle valute crittografiche offrono alle aziende interessanti opportunità per competere sul mercato globale; tuttavia si sono creati anche nuovi spazi per minacce avanzate, anche provocate dall’interno stesso delle aziende.
Occorre dunque essere consapevoli delle implicazioni che questo fenomeno presenta in termini di sicurezza digitale indipendentemente dall’atteggiamento che un’azienda può avere nei confronti delle valute crittografiche.
Un’attenta disamina degli utenti è essenziale per la massima protezione contro frodi e vulnerabilità e nuove ondate di attacchi.



ALTRI ARTICOLI
Come e Dove Acquistare Bitcoin
Dove Comprare Con I Bitcoin (Siti Online)
Cosa Sono I Bitcoin(Guida)
Guadagnare Bitcoin(Guida Per Pagare Sul Deep Web)
Guadagnare Bitcoin Con Bitforce SC
Monete Virtuali Simili Ai Bitcoin(2014)
Come Guadagnare Litecoin(Gratis)

Guida Deep Web 2013
Navigare Con TOR Browser
Navigare Nel Deep Web Con Una VPN
Configurazione TOR 2013(Per Il Deep Web)
Come Funziona Freenet(Deep Web)
Come Navigare Nel Deep Web Con Freenet
Links Italiani Freenet(2014)
Accedere Al Deep Web Senza Software
Guadagnare Bitcoin(Guida per pagare sul Deep Web)
Darknet: La Rete Oscura
Link Per Il Deep Web(Freenet e TOR)
How To Access Deep Web

Bitcoin Pronti A Sbarcare Anche Su Paypal ed eBay?


Oltre ai canali consueti(Postepay, bonifichi e siti appositi) pare che i Bitcoin siano pronti per il grande passo.
Infatti nei prossimi mesi la moneta più controversa del Web potrebbe sbarcare su Paypal.
La piattaforma starebbe lavorando al progetto con Coinbase.
Quindi prossimo anche lo sbarco su Ebay.
Bankitalia, a maggio ha messo in allarme gli utilizzatori della valuta internettiana:

«Le monete virtuali non sono assimilabili alla moneta legale e i loro utilizzatori non sono tutelati dai rischi a esse associati.Vi sono circa 12,5 milioni di unità di Bitcoin in circolazione, per un controvalore in euro pari a circa 6 miliardi. Bitcoin, come le altre monete virtuali, ha un valore puramente fiduciario, che non è controllato o garantito da alcun istituto di emissione centrale. Anche per questa ragione è molto variabile, con rischi non trascurabili per i detentori».

Bankitalia ha anche sottolineato prima dell'estate che sulla base di ricerche condotte a livello internazionale è emerso che la maggior parte delle unità di Bitcoin sarebbe detenuta per fini speculativi. Precisando che il quasi anonimato che caratterizza le transazioni, rende questa valuta virtuale utilizzabile per finalità illecite.



ALTRI ARTICOLI
Come Guadagnare Bitcoin Gratis(Guida Freebitcoin)
Come e Dove Acquistare Bitcoin
Dove Comprare Con I Bitcoin (Siti Online)
Cosa Sono I Bitcoin(Guida)
Guadagnare Bitcoin(Guida Per Pagare Sul Deep Web)
Guadagnare Bitcoin Con Bitforce SC
Monete Virtuali Simili Ai Bitcoin(2014)
Come Guadagnare Litecoin(Gratis)

Guida Deep Web 2013
Navigare Con TOR Browser
Navigare Nel Deep Web Con Una VPN
Configurazione TOR 2013(Per Il Deep Web)
Come Funziona Freenet(Deep Web)
Come Navigare Nel Deep Web Con Freenet
Links Italiani Freenet(2014)
Accedere Al Deep Web Senza Software
Guadagnare Bitcoin(Guida per pagare sul Deep Web)
Darknet: La Rete Oscura
Link Per Il Deep Web(Freenet e TOR)
How To Access Deep Web

lunedì 22 settembre 2014

Cos'è L'International Dota 2 Championship (Seattle 2014)

L’International Dota 2 Championship è un evento internazionale che si tiene a Seattle e con un montepremi complessivo di 10.931.000 $.
Giunto alla sua quarta edizione, si tratta semplicemente di un campionato di videogames.
Esso ha visto partecipare per buona parte del mese di luglio, 16 fra le migliori squadre al mondo, con un premio finale di 5.028.000 $, mentre arrivare secondi significa mettere le mani su 1.476.000 $.
Con questi numeri, non stupisce che si tratti dell’evento più ricco che si sia mai tenuto nel mondo del gaming, per la terza volta consecutiva ospitato nella cittadina statunitense.
Nel caso specifico di Dota 2 che conta milioni di appassionati in tutto il mondo, stiamo parlando di un videogioco di strategia online dove due diverse squadre si fronteggiano in tempo reale, in funzione di una serie di obiettivi che cambiano a seconda della modalità specifica.
La componente strategica e di abilità coinvolta è particolarmente elevata, tanto che è possibile scommettere sulle partite sui principali bookmaker internazionali: fino a qualche anno fa, pensare che un evento di e-sport potesse vantare un montepremi di queste dimensioni più che un’ipotesi sarebbe apparso come un racconto di fantascienza, eppure scomodare la parola “evento” in questo caso appare tutt’altro che inappropriato.
Ospitato alla Key Arena un palazzetto che può ospitare fino a 17.000 spettatori e con le telecamere della ESPN2 a riprendere l’azione, questa edizione dell’International mostra chiaramente come in questo settore i tempi in cui i montepremi erano clamorosamente bassi potrebbero diventare in futuro un ricordo, almeno per alcune competizioni di maggiore spessore.
Basta dire che gli eventi di Dota 2 sono ormai talmente seguiti e ricercati, che la Valve sta organizzando dirette streaming e video ad hoc per riassumere le fasi salienti del torneo.
Dota 2, dunque, attira l’attenzione delle società che potrebbero, in futuro, sfruttare la popolarità del gioco per campagne marketing mirate tramite la promozione, organizzazione e diffusione di molti altri tornei online del titolo PC.
Insomma, se non siete fra i fortunati che hanno potuto staccare il biglietto aereo per Seattle, presto saprete dove guardare le dirette degli incontri del torneo.


DOTA 2 IN BREVE
In Dota 2 si affrontano su una mappa due squadre composte da cinque eroi ciascuna, i Dire e i Radiant.
Ogni squadra ha una base difesa da torri e da un serie di unità (i creep) che si dirigono autonomamente verso la base avversaria, ad ondate e seguendo dei percorsi prestabiliti.
 La base dei Radiant è situata nell'angolo in basso a sinistra (sud-ovest) mentre quella dei Dire si trova in alto a destra (nord-est).
Le due basi sono collegate tra loro tramite tre strade principali, chiamate "lane".
Scopo del gioco è distruggere le difese nemiche fino ad annientare l'Ancient Fortress, la costruzione principale della base avversaria.
Ogni giocatore umano controlla un singolo eroe, una potente unità con caratteristiche uniche, selezionabile tra una rosa di 90 eroi (che diventeranno 108 o più prima della pubblicazione).
Il gioco di squadra è fondamentale e difficilmente l'abilità di un singolo giocatore è in grado di decidere, da sola, l'esito di una partita.
Molto importante è quindi la fase di pick (scelta) in quanto ci sono eroi che funzionano bene insieme o che magari controbattono meglio una formazione avversaria.
Tutti gli eroi iniziano la partita a livello 1 e guadagnano esperienza partecipando all'uccisione di creep nemici o neutrali ed eroi avversari.
Quando un eroe guadagna abbastanza esperienza può salire di un livello, fino ad un massimo di 25. Ad ogni livello aumentano le sue caratteristiche base, agilità, forza ed intelligenza e può inoltre scegliere di potenziare una delle abilità uniche che lo contraddistinguono.
Ogni eroe riceve una piccola quantità di monete d'oro ogni secondo ma uccidendo creep ed eroi o distruggendo strutture nemiche, ne guadagna delle altre che possono essere poi spese comprando oggetti nei vari negozi presenti sulla mappa.
 Esistono più di 100 oggetti divisi in categorie che possono essere di difesa, d'attacco, oggetti che aumentano le caratteristiche base, oggetti di varia utilità e così via.
Alcuni possono essere combinati tra loro per crearne di ancora più potenti, ed ogni eroe può portarne con sé fino a un massimo di sei oggetti. usando una tecnica chiamata "deny" è possibile uccidere unità e distruggere costruzioni alleate che abbiano un totale di punti vita inferiore ad una soglia prestabilita.
In questo modo si impedisce agli avversari di ottenere preziose monete e punti esperienza.

venerdì 19 settembre 2014

Wearing Computing: Esseri Umani o Cyborg?


Wearable Computing? Tecnologia indossabile.
O chiamata semplicemente Wearable Technology.
Ovviamente non si parla solo dei Google Glass.
La sfida alla base delle tecnologie indossabili è quella di concentrare la potenza di calcolo e le relative applicazioni multimediali degli attuali calcolatori in unità dalle dimensioni talmente ridotte da poter essere indossate.


TECNOLOGIA INDOSSABILE
Ad esempio Eurotech ha colto questa sfida realizzando Zypad, una nuova rivoluzionaria famiglia di computer indossabili.
L’idea che ha animato il progetto è stata quella di realizzare dei prodotti che si integrino completamente con lo spazio personale dell’utente, non ne monopolizzino l’attenzione e gli permettano di utilizzare il computer senza interrompere l’attività in cui è coinvolto.
Con le mani libere si rende quindi possibile il suo utilizzo anche in quegli ambienti scomodi in cui la libertà di movimento è una priorità e dove è fisicamente impraticabile o intralciante l’impiego di dispositivi tradizionali quali Laptop, PDA e Tablet PC. Grazie alla connettività radio di cui Zypad è dotato, è inoltre possibile accedere a dati ed informazioni in qualsiasi luogo ci si trovi.
La famiglia di computer indossabili Zypad rafforza il concetto di ubiquitous computing attraverso l'integrazione della potenza e delle funzioni svolte da un tradizionale computer all'interno di un dispositivo indossabile compatto, rugged ed estremamente versatile.
Probabilmente il padre fondatore di questa tecnologia è Steve Mann con i suoi Eyetap(occhiali computerizzati) e Mindmesh(una specie di collare che permetterebbe di comandare i PC con impulsi cerebrali).
C'è anche chi, come Enno Park, si senta un cyborg.
Per 20 anni, metà della sua vita, è stato quasi completamente sordo, poi 3 anni fa ha deciso di ricorrere ad un dispositivo elettronico costituito da una parte esterna impiantata sottocute che, tramite un processore, converte i segnali acustici in segnali elettrici. 
Questi, oltrepassando le strutture danneggiate dell’orecchio interno, stimolano direttamente il nervo acustico. 
Un vero e proprio orecchio bionico che ha restituito l’udito a Enno e a più di 30.000 persone in Ger-mania. 
Tim Cannon invece con un RFID Chip messo tra indice e pollice avrebbe aperto la porta del proprio laboratorio.
Lo stesso con un sensore nel braccio riesce ad inviare dati tramite Bluetooth ad uno Smartphone o PC.
Rob Spence con un telecamera miniaturizzata impiantata al posto dell’occhio perso in un incidente all’età di 11 anni ha realizzato alcuni documentari usati dalla software house Square Enix per lanciare il videogioco Deus Ex: Human Revolution.
La microcamera, inserita nella cavità oculare di Spence, che si definisce “Eyeborg“, registra le immagini da questa particolare prospettiva e le trasmette tramite wireless ad un dispositivo portatile LCD.
La protesi, sia ben chiaro, nonostante abbia le sembianze di un occhio e incorpori una telecamera, registra le immagini ma non gli consente di riacquistare la vista. 
Il dispositivo che Spence ha utilizzato è stato realizzato dagli ingegneri della società californiana OmniVision che hanno adattato una Webcam di soli 3,2 millimetri quadrati per il bulbo oculare usato come protesi.
Kurzweil sostiene che tra una trentina d'anni sarà possibile scansionare il cervello umano, trasferirlo su un computer ed eseguire delle prove o implementare un chip nel cervello e poi memorizzare le proprie conoscenze su un support fisico(hard disk). 
Ma cosa li rende dei cyborg? 
L’aspetto fondamentale è la comunicazione tra tecnologia applicata al corpo e il cervello.

Sportelli e Bancomat Bitcoin Attivi In Italia

Più di 13 milioni di monete virtuali circolanti in cinque anni.
Questi i numeri dei Bitcoin, la criptovaluta quotata oltre 400 dollari al pezzo.
Il numero di wallet scaricati è ormai oltre i 5 milioni.


BANCOMAT BITCOIN IN ITALIA: ROBOCOIN
Intanto, da qualche mese è attivo in Italia il primo sportello 'bancomat' Bitcoin.
Fare operazioni con la moneta virtuale è possibile a Firenze e a Roma, presso Luiss Enlabs.
Il Robocoin Kiosk è l'unico Atm Bitcoin, ossia il primo sistema che permette di acquistare 'in automatico' la moneta virtuale.
Esso è stato progettato a Las Vegas.
Con un prezzo di partenza di 5000 dollari, accetta oltre 200 tipi di valute e le cambia in Bitcoin in 15 secondi.
Il dispositivo è un vero e proprio bancomat che permette di acquistare o vendere la moneta virtuale in modo legale attraverso un schermo touch grazie a Bitstamp, una delle più grandi piattaforme mondiali di compra-vendita di criptovalute.


SICUREZZA
Il livello di sicurezza è molto alto grazie alla scansione palmare, del codice fiscale, di un documento di identità e di una foto'.
Alto 193 centimetri e largo 91, pesante oltre 5 quintali, il Robocoin Kiosk utilizza la tecnologia di identificazione biometrica basata sul sistema di riconoscimento vascolare del palmo della mano. Sportelli di questo tipo sono presenti finora su quattro continenti per un totale di 50 unità: sette sono negli Stati Uniti e poi in Estremo Oriente, in Europa e Australia.


BANCOMAT BITCOIN NEL RESTO DEL MONDO
Prima che in Italia, il sistema era attivo già da diversi mesi in Irlanda.
Si tratta di Bitvendo (http://bitvendo.com/), che si fa forte di prestazioni eccellenti e grande semplicità.
Basta passare il codice QR, che cela l’indirizzo dell’e-wallet, sull’apposito lettore, poi inserire il denaro contante, ed ecco che il conto è rimpinguato.
Il tutto, se si hanno dita veloci, in appena 12 secondi.
In questi giorni, invece, è previsto l’esordio dei rivoluzionari ATM anche a Hong Kong, con ben tre compagnie a proporli.
Negli Stati Uniti l’operazione è già storia, e risale al 20 febbraio, con l’installazione di uno sportello nell’HandleBar di Austin, in Texas.
Il paese più veloce ad adottare questa novità, tuttavia, è stato il Canada: è qui, infatti, che a fine ottobre, presso il Waves Coffee House di Vancouver, ha preso posto il primo ATM di Bitcoin al mondo.
E con un buon successo: ben 81 operazioni in un giorno, per un totale di 10000 dollari scambiati.
Oltre a Robocoin e Bitvendo, altri sportelli famosi sono: Skyhook, Lamassu, Bitaccess.



ALTRI ARTICOLI
Come Guadagnare Bitcoin Gratis(Guida Freebitcoin)
Come e Dove Acquistare Bitcoin
Dove Comprare Con I Bitcoin (Siti Online)
Cosa Sono I Bitcoin(Guida)
Guadagnare Bitcoin(Guida Per Pagare Sul Deep Web)
Guadagnare Bitcoin Con Bitforce SC
Monete Virtuali Simili Ai Bitcoin(2014)
Come Guadagnare Litecoin(Gratis)

Guida Deep Web 2013
Navigare Con TOR Browser
Navigare Nel Deep Web Con Una VPN
Configurazione TOR 2013(Per Il Deep Web)
Come Funziona Freenet(Deep Web)
Come Navigare Nel Deep Web Con Freenet
Links Italiani Freenet(2014)
Accedere Al Deep Web Senza Software
Guadagnare Bitcoin(Guida per pagare sul Deep Web)
Darknet: La Rete Oscura
Link Per Il Deep Web(Freenet e TOR)
How To Access Deep Web

Come Creare Siti Con Website X5 Incomedia (Guida)


WebSite X5 Incomedia è un ottimo software per creare Siti Web, Blog e Negozi online senza avere conoscenza di programmazione e garantisce semplicità d'uso, flessibilità e
ampi spazi di personalizzazione.
Non ci sono canoni: comprata la licenza, lo installi su due PC e crei tutti i siti che vuoi.


GUIDA ALLA CREAZIONE DEI SITI
Se non siete in possesso di questo software potete acquistarlo dal sito ufficiale Download Website X5 Incomedia
Dopo aver avviato il programma cliccate sul pulsante avanti e lasciatevi guidare attraverso i cinque passi previsti dal programma.
Come prima cosa dovrai decidere se creare un nuovo progetto oppure se modificarne uno già esistente.
Il primo passo ti porterà a definire delle impostazioni di natura generale, come ad esempio il titolo e quant'altro.
Il punto successivo riguarderà la scelta del menu: se questo dovrà presentarsi orizzontalmente o verticalmente.
Un passo molto importante è stabilire la mappa del sito, questo significa che dovrete definire le varie pagine che andranno poi a comporre il vostro sito ed inserirle in una struttura, fino ad un massimo di quattro livelli.
Man mano che prosegue la vostra creazione, ovviamente potrete vedere un'anteprima di ciò che state creando.
Per la creazione delle singole pagine basterà fare un doppio clic sulla pagina che vi interessa modificare per lavorarci all'interno e poterla personalizzare a vostro piacimento in base, naturalmente, agli oggetti disponibili.
Potrete anche modificare: l'aspetto dei menu, lo stile dei testi, gli spazi pubblicitari e molto altro ancora.
Basterà cliccare sull'elemento che vorrete modificare per poterlo personalizzare.


ESPORTAZIONE DEL SITO
Infine potrete esportare il lavoro su un disco esterno o direttamente su internet(Esporta il Sito su Internet e poi Avanti), in seguito dovrete inserire i dati di accesso al server FTP che vi vengono forniti dal provider(ad esempio Altervista.org), poi il programma lancerà una connessione e procederà all'esportazione.

giovedì 18 settembre 2014

Scaricare Foto e Video Da Instagram In Un Click (InstagramSaver)

Il software InstagramSaver permette il download in un solo click di foto e video sul computer dal noto social network Instagram.
Si tratta di un software totalmente gratuito, di natura open source ed utilizzabile senza alcun tipo di problema su tutti i sistemi operativi Windows (sia a 32-bit sia a 64-bit) che una volta in uso permette di scaricare le foto e i video di Instagram di qualsiasi utente.


COME FUNZIONA
Per prima cosa andate qui: InstagramSaver Download
Per poter scaricare foto e video da Instagram utilizzando InstagramSaver è sufficiente inserire il nome dell’utente di interesse nell’apposito campo e premere il pulsante Download.
Il processo di download può richiedere più o meno tempo a seconda della quantità di elementi da scaricare ed una volta completato viene aperta la cartella di output.
Per profili ricchi di foto può impiegare anche una decina di minuti.
Da notare che per impostazione predefinita InstagramSaver non scarica video.
Per attivare tale caratteristica è necessario accedere alle impostazioni del software.
Sempre agendo dal pannello di settaggio di InstagramSaver è inoltre possibile specificare il numero massimo di file che possono essere scaricati contemporaneamente e modificare la skin di default scegliendone un’altra tra quelle disponibili.

Cosa Sono I Contatti Fidati (Facebook)


Chi sono gli amici/contatti fidati?
A causa dei continui attacchi hacker i proprietari dei servizi più usati al mondo come Google, Yahoo e Facebook cercano sistemi che consentano agli utenti di non perdere l'accesso al proprio account e di recuperarlo in caso di compromissione.
Ad esempio, per Google c'è la verifica in due passaggi e la doppia protezione è anche per l'account Microsoft e Outlook.
Da un po' di tempo a questa parte, Facebook ha introdotto un'ulteriore strumento dei Contatti attendibili o "Trusted Contacts" che permette di configurare amici fidati a cui si potrà chiedere aiuto per poter recuperare l'account in caso esso venisse rubato da qualche hacker.


COME FUNZIONA
L'idea è quella di scegliere alcuni amici presenti su Facebook di cui ci si vi fida ciecamente e che possano aiutarvi a recuperare l'account se non è possibile accedervi.
Cosa più importante, essi devono essere raggiungibili al di fuori di Facebook.
Se quindi non si può più accedere all'account perchè è stato compromesso(hackerato), nella procedura di recupero si potrà chiedere a Facebook di inviare un codice ai contatti attendibili fidati in modo che poi, a voce, essi potranno comunicarlo alla persona che ha perso l'account.
Bisogna ammettere che questa modalità è davvero particolare, sicura ma complicata: il codice di recupero deve provenire da almeno tre persone fidate e non solo da una di esse.


PROCEDURA CONTATTI FIDATI
Per scegliere i contatti attendibili andare nella pagina di Impostazioni premendo sull'icona ingranaggio in alto a destra e poi spostarsi alla sezione Protezione per trovare la funzione dei "Contatti attendibili".
Dalla sezione security si possono aggiungere i Trusted Contacts.
Si possono aggiungere da 3 fino a 5 amici fidati o contatti attendibili.
Essi devono ovviamente essere amici su Facebook.
I contatti fidati vengono visualizzati nella pagina delle impostazioni di sicurezza di Facebook ed è possibile modificarli in qualsiasi momento.
Ricordo anche che se non si riesce più ad entrare all'account Facebook perchè compromesso da attività di hacker, bisogna andare in questa pagina speciale www.facebook.com/hacked

mercoledì 17 settembre 2014

Facebook: Rischio Denuncia Per Insulti e Comportamenti Offensivi


Il Governo italiano ha ingaggiato la Hagakure SRL per controllare chi, sul web e sui Social Network, deride pesantemente l’immagine dei componenti delle alte cariche governanti.
Segnaleranno e chiederanno la chiusura degli account irriverenti e offensivi di chi fa fontomontaggi ironici o sessualmente denigratori, ma anche chi scrive frasi che ledono l’immagine.


HAGAKURE SRL
La comunicazione sui Social Network viene affidata alla Hagakure srl di Marco Massarotto, incaricata a ‘cinguettare’ o ‘postare’ gli aggiornamenti relativi alla Camera ma anche a «gestire e segnalare/bloccare gli account che attuano comportamenti online non conformi alla social media policy istituzionale» nonché alla «moderazione/cancellazione di commenti non conformi alla social media policy istituzionale».
Un costo che si aggira in totale sui 130.000 euro.
Tanto la Camera dei Deputati è pronta ad spendere annualmente nella comunicazione e nell’invio dei messaggi istantanei attraverso il social network Twitter.
A questa spesa di quasi 50mila euro vanno aggiunti 22mila euro da destinare a Michele Bertelli, freelance addetto al ruolo di video editor maker, i 33mila euro per Stefano Bruno in qualità di web editor e una cifra che oscilla dai 30 e 50mila euro annui per la folta schiera di addetti stampa di cui la camera si contorna.


DENUNCE
D’ora in avanti quindi gli utenti iscritti sui social sorpresi a postare immagini che denigrano i parlamentari e le altre cariche pubbliche saranno segnalati e denunciati per diffamazione e quindi processati. Fatto già accaduto e sentenziato con cui la prima sezione penale della Cassazione ha annullato con rinvio l’assoluzione, pronunciata dalla Corte militare d’appello di Roma, nei confronti di un maresciallo della Guardia di Finanza, che, sul proprio profilo Fb, aveva usato espressioni diffamatorie.
Questo il verdetto della Cassazione dell’episodio:”Ai fini dell’integrazione del reato di diffamazione è sufficiente che il soggetto la cui reputazione è lesa sia individuabile da parte di un numero limitato di persone indipendentemente dalla indicazione nominativa, il reato di diffamazione non richiede il dolo specifico, essendo sufficiente ai fini della sussistenza dell’elemento soggettivo della fattispecie la consapevolezza di pronunciare una frase lesiva dell’altrui reputazione e la volontà che la frase venga a conoscenza di piu’ persone, anche soltanto due”, ai fini di tale valutazione, conclude la Corte, “non può non tenersi conto dell’utilizzazione del social network, a nulla rilevando che non si tratti di strumento finalizzato a contatti istituzionali tra appartenenti alla Guardia di Finanza, né alla circostanza che in concreto la frase sia stata letta soltanto da una persona”.
Cosa si rischia? Fino a 3 anni di reclusione (con annesso diritto al risarcimento nei confronti della parte lesa), per l’inserimento di frasi offensive (battute “pesanti”), notizie riservate la cui divulgazione provoca pregiudizi, foto denigratorie o comunque la cui pubblicazione ha ripercussioni negative, anche potenziali, sulla reputazione della persona ritratta.


LUOGO LIBERO? SI MA CON EDUCAZIONE
E' sbagliato pensare alla piazza virtuale come ad un luogo libero in cui tutto è consentito.
Altro sbaglio è credere che sul web ci si possa nascondere dietro ad un anonimato e quindi si possa dire tutto. Sono due errori frequenti degli utenti più giovani e degli utenti neofiti del web.
E' solo di poche settimane fa la notizia di alcuni studenti denunciati per aver offeso la propria ex professoressa su Facebook.
Le denunce per reati commessi a mezzo internet sono in forte crescita: diffamazioni, violazioni della privacy, violazioni del diritto d'autore etc.
E' già difficile rispettare tutte le norme in buona fede...è invece da sprovveduti violarle in cattiva fede.
Qualche cosa da sapere:

1) Su Facebook non esiste anonimato.
Qualsiasi cosa scriviate è associata al vostro IP, un numero univoco che identifica in una certa ora e data il collegamento ad internet.
In caso di denunce le forze dell'ordine possono risalire al nome del proprietario della linea internet come responsabile legale di ciò che è stato scritto su internet.
Lo stesso vale non solo per Facebook ma anche in via generale per internet (blog, i forum, etc).

2) Facebook declina la responsabilità sui contenuti scritti dagli utenti. Quindi, da un lato dà a tutti la possibilità di scrivere ciò che si vuole, ma dall'altro scarica interamente sugli utenti le responsabilità legali di ciò che si scrive.
Ogni messaggio scritto è sempre associato all'IP dell'utente.

3) Non lasciate aperta la vostra rete.
A parte che con un sofware di "sniffing" è possibile carpire tutte le vostre password(non solo dei social network ma anche posta elettronica, carta di credito e quant'altro) ma anche navigando semplicemente, chi si collega, utilizzerà il vostro IP.
Dunque verranno a casa vostra.

4) Password di accesso al PC.
Se condividete l'accesso a internet o il computer con altre persone, è consigliabile configurare una password all'accensione del PC.
Non fate mai accedere sul web i vostri figli (o terze persone) senza un controllo da parte vostra.

5) Prima di scrivere qualcosa su Facebook o far utilizzare a terzi la vostra linea Adsl pensate sempre alle conseguenze legali del vostro gesto ed al fatto che non siete mai degli utenti anonimi.
Se scrivete su Facebook il vostro messaggio avrà una immediata visibilità ed anche le conseguenze legali non tarderanno a farsi sentire.

lunedì 15 settembre 2014

Smartphone Android One In India


Google ha presentato in India i primi smartphone che montano Android One, linea pensata per portare dispositivi economici nei paesi in via di sviluppo.
Creati con i costruttori locali Spice, Micromax e Karbonn i telefonini hanno display da 4,5 pollici e un prezzo che parte da 105 dollari.
Altra importante novità che riguarda al momento solo l'India: Google ha annunciato l'arrivo di una versione ad hoc di YouTube con cui scaricare i video e riguardarli offline.
Quello dei paesi in via di sviluppo è un bacino che interessa a molti big dell'hi-tech.
Infatti solo in India, secondo i dati di Idc, nel 2013 le vendite di smartphone sono quasi triplicate raggiungendo i 44 milioni di unità.
Gli smartphone lanciati sono "dual sim", montano una fotocamera posteriore da 5 megapixel più una frontale da 2 megapixel, hanno un processore quad-core MediaTek da 1.3 GHz e 1GB di Ram.
A breve arriveranno proposte diverse in termini di dotazione hardware, dimensioni e colori grazie all'adesione al programma di società come Acer, Alcatel, Asus, Htc, Lenovo, Panasonic e Qualcomm, spiega Google, aggiungendo che Android One sbarcherà in Nepal, Indonesia, Filippine, Bangladesh, Pakistan e Sri Lanka entro il 2014, con altre nazioni che si aggiungeranno l'anno prossimo.

venerdì 12 settembre 2014

Facebook Aggiunge Il Contatore Visualizzazioni (Video)

Pare che Facebook introdurrà un contatore di visualizzazioni sui vari video che verranno visualizzati.
I contatori, che inizieranno a essere introdotti questa settimana, consentiranno agli utenti di sapere quante visualizzazioni ha ottenuto un video condiviso pubblicamente da persone o pagine, in modo da «aiutare la gente a scoprire filmati nuovi e popolari».
Sul fronte mobile quando un utente finirà di guardare un filmato riceverà consigli su video correlati da vedere, insomma un po' quello che accade con Youtube.
Vi sarete anche accorti che da un po' di tempo a questa parte, i video si autoriproducono da soli, ciò ha portato a molte polemiche soprattutto da parte di coloro che usano connessioni dati a "consumo".
Pur senza riferimenti diretti alle polemiche, il social ha precisato che le impostazioni dell’auto-play «sono facilmente personalizzabili».
In pratica si può impostare la funzione in modo da non incidere sulla bolletta, ad esempio abilitandola solo quando si è connessi via wi-fi.

Netlog Chiude i Battenti e Si Trasferisce Su Twoo (2005-2014)

Se eravate iscritti a Netlog, in questi giorni vi sarà sicuramente arrivata un mail che vi dice che il social network sta per chiudere.
Infatti il noto social network chiude dopo ben 10 anni di attività(lanciato tra 2004 e 2005).
Esso vantava una attiva e numerosa community italiana, anche se con un lento declino a seguito della rimozione dei gruppi e soprattutto della diffusione copiosa di Facebook, Ask.fm, Twitter ed analoghi.


COSA CAMBIA?
Tutti gli account sono stati migrati sul sito per incontri Twoo, appena un utente tenta infatti di accedere al vecchio Netlog viene automaticamente dirottato su Twoo.
Il sito Twoo appare come un clone del noto Badoo, altro sito per incontri, e come quest’ultimo ha molte funzionalità a pagamento tramite crediti acquistabili con carte di credito, prepagate, paypal o credito telefonico.
Come se non bastasse questo ad intristire il malcapitato ormai ex utente Netlog, si aggiunge il fatto di non poter mandare messaggi se non si carica una foto riconoscibile del proprio volto (molti su Netlog avevano un avatar) con conseguenza di essere impossibilitati a contattare i vecchi amici di Netlog se non si accetta di fornire una foto.
Il vecchio Netlog aveva legato i suoi account a Twoo ormai da tempo, ma era possibile non accettare di entrare a far parte di Twoo, con la chiusura di Netlog la migrazione è stata completata e soprattutto obbligatoria.
Avviso Twoo (come molti altri siti simili) è noto per lo spam selvaggio verso i contatti degli account che collegate (Hotmail ed ovviamente Facebook).

giovedì 11 settembre 2014

Il Bug Di Madden 15: Christian Kirksey (Tiny Titan)


Madden 15 è il gioco ufficiale della NFL, targato EA Sports.
Curiosamente le prime release sono affette da un bug, ovvero Christian Kirksey(1 metro e 88 per 106 kg nella realtà) viene raffigurato poco più alto del pallone da football.
Il glitch rimpicciolisce il linebacker Kirksey, rendendolo più piccolo perfino del pallone ovale usato in questo sport.
Kirksey è uno dei prospetti più interessanti dei Cleveland Browns, ma in realtà, per la EA Sports, non solo è alto 36 centimetri ma gioca anche nei Tennessee Titans.
Chiaro, stiamo parlando di un bug, uno dei più esilaranti “problemi tecnici” dei videogames.
Già per tutti è diventato “Tiny Titan”, il “Piccolo Titano”.

Dunque, difficile da vedere all’interno delle squadre, come dimostrano alcuni screenshot delle azioni in cui è coinvolto.
E' stato realizzato alto soli 1"2 piedi di altezza (il bug è facilmente spiegabile visto che in realtà è 6"2, quindi ciò è probabilmente dovuto ad una errata digitazione di un numero).
Anche se EA Sports ha deciso di fare buon viso a cattivo gioco, trasformando il bug in un'arma pubblicitaria e realizzando un trailer di Madden con la simpatica collaborazione del giocatore interessato.
Il breve filmato racconta la storia del piccolo titano con tanto d'intervista a Kirksey e microfono gigante.

"Non potete misurare gli uomini in base alle loro dimensioni. Non importa se siete piccoli: abbiate grandi sogni e vivete in grande!", sono le parole profonde di Kirksey.
Grandi consigli per un uomo così minuto!

Alla fine la domanda sorge spontanea: bug vero o trovata pubblicitaria?

martedì 9 settembre 2014

Quando Conviene Comprare e Spendere I Propri Bitcoin?

In questo articolo, che potrà sembrare banale(ma in realtà non lo è), spiegherò quando è conveniente spendere i vostri Bitcoin.
Apparentemente uno dice "un oggetto costa 40 euro, lo pago in Bitcoin ed il valore sempre di 40 euro è".
In realtà non è così.
La prima cosa da capire è che non è l'euro ad adeguarsi ai Bitcoin ma il contrario(ovvero i Bitcoin che si adeguano all'euro).
La seconda cosa importante da sapere è che il Bitcoin, nel giro di pochi mesi, ha fluttazioni considerevoli.
Quello che oggi voi pagate 50 euro(0.14 Bitcoin), domani potrebbe valere 0.7 Bitcoin(eppure il valore è sempre 50 euro).
Come si evince sono i Bitcoin che si adeguano all'euro e non viceversa(il valore in euro sempre quello è).
Io penso che il tutto sia già abbastanza chiaro però sotto faccio un esempio con tanto di conversione in euro, per capire che bisogna fare molta attenzione ed aspettare i momenti favorevoli per fare grossi acquisti.
Sempre se volete risparmiare o guadagnare qualcosa.
Se invece ragionate con l'ottica di tutti i giorni "sempre 50 euro sono, indipendentemente dalle variazioni del Bitcoin" sbagliate.


ESEMPIO
Partiamo dal concetto che oggi 1 Bitcoin=vale 365 euro.
Voi ne comprate 1 e spendete appunto 365 euro.
Se non sapete dove comprare i Bitcoin: Come e Dove Acquistare Bitcoin
Dovete acquistare un oggetto del valore di 100 euro(0.27 Bitcoin).
Dove spendere i Bitcoin? Dove Comprare Con I Bitcoin (Siti Online)
Oggi come detto vi costerebbe 0.27 Bitcoin.
Che per il valore che ha raggiunto il Bitcoin in passato è tanto.
Mettendo che abbiate nel vostro Wallet 1 Bitcoin(solo quello che avete comprato), spendendone 0.27, ve ne rimarrebbero 0.73 (265 euro).

Ora mettiamo caso che non fate lo acquisto e lo fate tra 2 mesi quando il Bitcoin vale 730 Euro(cioè il doppio di ora)...e non è un'ipotesi peregrina perchè il Bitcoin sino a qualche mese fa valeva quasi 1000 euro.
Lo stesso oggetto(di 100 euro) vi costerebbe solo 0.135 Bitcoin.
Vi rimarrebbero sul vostro Wallet 0.865 Bitcoin che corrispondono a 630 euro.
Insomma avrete comprato il Bitcoin a 365 euro, fatto l'acquisto di 100 euro e vi rimangono 630 euro nel Wallet!

Riepilogando: nel primo caso, avete sempre speso 365 euro, fatto l'acquisto di 100 euro ma ve ne rimangono solo 265 euro.
Dal punto di vista pratico voi avete sempre speso 100 euro ma nel secondo caso avete "creato soldi" guadagnandoci quasi il doppio, nel primo caso no.
Caso ancora più negativo è che il Bitcoin deprezzi il suo valore e da 365 euro scenda chessò a 300 euro...se comprate nel mentre ci andate addirittura a rimettere! (con l'oggetto in questione)
Per un venditore vale lo stesso: voi gli date 100 euro(0.27), se il Bitcoin raddoppia il suo valore quei 0.27 diventano 200 euro al cambio!
Come abbiamo visto è il Bitcoin che si adegua all'euro e non il viceversa ovviamente.


MORALE DELLA STORIA
La morale della storia è che dovete sempre controllare le fluttuazioni del mercato quando fate acquisti e soprattutto dovete comprare oggetti o fare prenotazioni quando il Bitcoin è "forte" rispetto all'euro.
Ovvero quando ha un valore di mercato elevato.
In poche parole: comprate il Bitcoin quando vale poco(a 365 euro è un buon affare), invece comprate oggetti quando il valore del Bitcoin è elevato o comunque quando supera i 365 euro che voi avete speso per comprarlo!



Per saperne di più vi rimando anche agli articoli inerenti allo stesso argomento:
Cosa Sono I Bitcoin(Guida)
Come Guadagnare Bitcoin Gratis(Guida Freebitcoin)
Guadagnare Bitcoin(Guida Per Pagare Sul Deep Web)
Guadagnare Bitcoin Con Bitforce SC
Monete Virtuali Simili Ai Bitcoin(2014)
Come Guadagnare Litecoin(Gratis)

Guida Deep Web 2013
Navigare Con TOR Browser
Navigare Nel Deep Web Con Una VPN
Configurazione TOR 2013(Per Il Deep Web)
Come Funziona Freenet(Deep Web)
Come Navigare Nel Deep Web Con Freenet
Links Italiani Freenet(2014)
Accedere Al Deep Web Senza Software
Guadagnare Bitcoin(Guida per pagare sul Deep Web)
Darknet: La Rete Oscura
Link Per Il Deep Web(Freenet e TOR)
How To Access Deep Web

lunedì 8 settembre 2014

Tutte Le Funzioni Di Surface Pro 3 (Tablet)

Surface Pro 3 è il nuovo tablet da 12 pollici che Microsoft ha progettato come un prodotto in grado di sostituire definitivamente i notebook: è basato su Windows 8.1 Pro, dispone di un design molto raffinato ed è molto leggero.
Il prezzo si aggira sugli 800 euro.
Nonostante oggi i tablet siano sempre più potenti e ricchi di funzionalità, la stragrande maggioranza dell’utenza continua a portare con sé anche il computer portatile, dunque Surface Pro 3 è stato costruito proprio nel tentativo di superare tale limite: Microsoft lo ha infatti pensato come il tablet definitivo in grado effettivamente di sostituire il notebook.
Solitamente infatti si usa un tablet per guardare un film, per giocare, per navigare sul Web e per fruire comodamente e velocemente di numerose app, mentre è preferibile utilizzare un computer portatile per scrivere documenti, lettere, per lavorare con i fogli di calcolo, per creare contenuti multimediali.
Surface Pro 3 è capace di fare tutto questo, senza tuttavia rinunciare all'estetitica e con la tipica autonomia che ci si aspetta da un tablet.
Vi sono numerosi fattori che contribuiscono a rendere Surface Pro 3 un dispositivo ideale per l’intrattenimento e per la produttività: oltre infatti a un comparto hardware di indubbio spessore, possiede altri punti di forza tra cui un pannello multitouch e particolari cerniere che gli permettono di adottare qualsiasi inclinazione fino a 150 gradi e ha in aggiunta un pennino stilo che permette di scrivere, disegnare e prendere appunti in maniera assolutamente rapida.


5 VERSIONI
Microsoft ha progettato cinque versioni di Surface Pro 3, che si differenziano per processore, quantitativo di RAM e di memoria interna integrata, in modo tale da fornire alla clientela consumer ed enterprise una soluzione ideale in base alle diverse esigenze. Nello specifico, le configurazioni disponibili sono le seguenti:

Intel Core i3, 64 GB e 4 GB di RAM: 799 dollari
Intel Core i5, 128 GB e 4 GB di RAM: 999 dollari
Intel Core i5, 256 GB e 8 GB di RAM 1299 dollari
Intel Core i7, 256 GB e 8 GB di RAM 1549 dollari
Intel Core i7, 512 GB e 8 GB di RAM 1949 dollari

La prima configurazione con Core i3 può essere la soluzione ideale per famiglie e studenti, i quali disporrebbero così di un dispositivo veloce, funzionale e con una quantità di storage sufficiente per tale tipo di target; le due configurazioni con Intel Core i5 sono rivolte a chi desidera un prodotto più prestante e con un maggior quantitativo di spazio.
Infine, le opzioni con processore Core i7 sono specificatamente progettate per l’utenza business, la quale disporrebbe così di un ibrido tablet-notebook ideale per le attività lavorative.
Il resto della dotazione hardware è la medesima per ogni versione e comprende un display da 12 pollici ClearType con risoluzione Full HD (2160 x 1440 pixel) e aspect ratio 3:2.
Vi è poi una porta USB 3.0 full-size che consente di connettere ogni periferica esterna, un lettore di schede microSD, una Mini DisplayPort per connettere il tablet a un display o monitor esterno, presa jack per le cuffie, sensore di luce ambientale, accelerometro, bussola digitale e una fotocamera posteriore da 5 megapixel che può anche registrare video a 1080p.
Dotato di Bluetooth 4.0, infine è presente una batteria che dovrebbe assicurare un’autonomia d’uso fino a nove ore.


PENNINO
Microsoft ha realizzato la Surface Pen, un pennino stilo che può esser inserito in un apposito spazio presente nella type cover e particolarmente interessante per quegli utenti che desiderano non solo prendere appunti al volo, ma anche per gli artisti, per i fotografi e per tutti coloro i quali svolgono un lavoro creativo. Rispetto a quella vista nel Surface Pro 2, la nuova stilo è molto più precisa, permettendo di visualizzare il tratto digitale entro 0,5 millimetri dal tocco sul display per il 98% del tempo.
È possibile scrivere sul Surface Pro 3 come su un foglio di carta con la penna.


TYPE COVER
La rinnovata type cover per Surface Pro 3 è quell’accessorio che completa Surface è che permette di trasformarlo in un vero e proprio computer portatile.
È una cover con tastiera e touchpad che si aggancia in un istante al tablet grazie all’apposita cerniera, ancora più sottile di quella realizzata per Surface Pro 2, con un touchpad molto più grande (del 68%) e più comodo da usare, e con il 78% in meno di attrito.
Sarà disponibile in cinque diverse colorazioni (blu, rosso, viola, celeste e grigio) e permetterà quindi anche di personalizzare l’estetica del tablet in base al colore preferito da ogni utente.


CARATTERISTICHE ED APP
Il nuovo tablet di Microsoft dispone del sistema operativo Windows 8.1 Pro e di diverse applicazioni ottimizzate per l’uso con lo schermo full-touch e con il pennino stilo offerto opzionalmente. Una di queste è Adobe Photoshop CC, una nuova versione touch del noto software per il fotoritocco progettata da Adobe in collaborazione con Microsoft, così da offrire ai professionisti dell’imaging una soluzione mai vista prima d’ora su un dispositivo mobile.
Un’altra app riprogettata per Surface Pro 3 è OneNote, che consente di iniziare a prendere appunti solo con un clic, semplicemente usando la Pen. Basta infatti premere un apposito tasto del pennino, anche quando il tablet è spento, per avviare l’app e iniziare a scrivere.

Tutte Le Migliori App Per La Scuola (Matematica, Latino, Chimica)


Scuola alle porte? Non preoccuparti in quest'articolo vedremo le migliori App per iPhone ed Android per facilitarvi il tutto.
Risoluzione di esercizi, traduzione di versioni di latino, formule di chimica e matematica, etc
Le migliori App per la scuola quindi!


iMatematica Pro per la risoluzione di esercizi, sistemi e con oltre 1000 formule:
https://play.google.com/store/apps/details?id=it.droidtech.imathematica&hl=it

My Script Calculator sempre per la Matematica:
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.visionobjects.calculator&hl=it

Pi Greco, app per Geometria(calcolo di Aree, Perimetri, Volumi, etc):
https://itunes.apple.com/it/app/pi-greco/id513634852?mt=8

Studenti.it Latino, 2300 versioni di 39 autori, facili da consultare e facilissime da trovare: basta inserire da 3 a 5 parole consecutive del testo latino, o autore e titolo, e avrai subito la versione completa. Vedrai qualche riga del testo latino, che potrai espandere o richiudere a piacimento, e tutto il testo tradotto:
https://itunes.apple.com/it/app/studenti.it-latino/id414249486?mt=8

Il Latino, app che contiene 52.900 voci latine, 26.690 voci italiane, 151.140 passi citati tutti navigabili e rintracciabili nelle singole voci, la declinazione completa di tutti i sostantivi, aggettivi e pronomi, la coniugazione completa di tutti i verbi. Costosa ma utilissima:
https://itunes.apple.com/it/app/il-latino/id440705711?mt=8

Anatomia Umana Virtuale ovvero un atlante di anatomia umana 3D che rappresenta un valido aiuto per lo studio dell'anatomia, molto utile per Biologia o test di Medicina:
https://itunes.apple.com/it/app/anatomia-umana-virtuale/id540025136?mt=8

Enciclopedia Dell'Anatomia:
https://itunes.apple.com/it/app/enciclopedia-dellanatomia/id437087164?mt=8

Timeline - Cronologia Universale, le date fondamentali della storia:
https://itunes.apple.com/it/app/timeline-cronologia-universale/id423981616?mt=8

Storia, 900 anni di Storia racchiusi in un'app:
https://itunes.apple.com/it/app/storia/id415085212?mt=8

iRipasso Chimica, il nome dice tutto...utilissima:
https://itunes.apple.com/it/app/iripasso-chimica/id511703184?mt=8

Come Convertire Gli eBook e Gli ePub (Calibre)


Calibre è un gestore di libri elettronici che, oltre a organizzare i tuoi eBook, converte file di un formato in un altro.
Pertanto, se hai un qualsiasi libro in formato PDF, ePUB, o TXT, con Calibre puoi trasformarlo facilmente nel formato utilizzato da Kindle, l'eBook di Amazon: MOBI.
Consente la sincronizzazione degli eBook con numerosi eBook reader e, nel rispetto della gestione dei diritti digitali (DRM), la conversione del formato degli eBook affinché possano essere letti da uno specifico eBook reader.


COMPATIBILITA'
Legge i formati: CBZ, CBR, CBC, EPUB, FB2, HTML, LIT, LRF, MOBI, ODT, PDF, PRC (PRC è un formato generico, Calibre supporta i file PRC con intestazioni TextRead e MOBIBook), PDB, PML, RB, RTF, TCR, TXT
E' in grado di convertire i libri nei formati: EPUB, FB2, OEB, LIT, LRF, MOBI, PDB, PML, RB, PDF, TCR, TXT
Converte (anche se non lo legge) il formato AZW in uno dei formati elencati sopra.


COME FUNZIONA
Calibre è compatibile con Windows, Mac, e Linux.
Per prima cosa dovete scaricare il software: Download Calibre
Dopo aver installato il programma, lo devi aprire e aggiungere alla biblioteca il libro che vuoi convertire.
Il programma copierà e organizzerà tutti i file in una sua cartella dedicata.
Le opzioni sulla posizione della cartella e sui nomi che Calibre riassegnerà ai file sono modificabili tramite il pulsante Preferenze.
Poi clicca sull'icona "Add Books".
Seleziona il file che vuole trasformare, situato nel disco duro di un computer.
In questo caso, si tratta di un file in pdf, poi "Open".
Verifica che il file da te aggiunto compare nella tua libreria.
Se non fai nessun cambiamento, il file risultante sarà conservato nella stessa cartella dell'originale.
Da "Save To disk" puoi cambiare la destinazione.
Seleziona il libro e fai click sull'icona di "Convert Books"
Ti apparirà una finestra contenente le opzioni per configurare la conversione.
In primo luogo, seleziona il formato del file che desideri trasformare, in questo caso, pdf.
Di seguito, scegli il formato di uscita, ad esempio MOBI, per renderlo compatibile con Kindle.
Nella parte superiore, sulla destra dello schermo puoi pubblicare o introdurre metadati(titolo, autore, etc).
Se si vuoi modificare altre caratteristiche del file finale, come ad esempio le dimensioni, l'interlinea, la struttura, l'indice, correzione ortografica, parole, dovrai utilizzare le opzioni del menù sulla sinistra.
Quando hai finito, clicca "Ok" per avviare il processo di conversione.


Cos'è e Come Funziona Cortana (Windows 10 e Phone)


Spesso si sente parlare di Cortana associato a Windows 10 o a Windows Phone.
Ma cos'è Cortana e come funziona?
Cortana è semplicemente la tua assistente personale sul tuo Windows 10 o Phone, pronta ad aiutarti con tutte le attività e a tenerti aggiornato sulle cose che ti interessano.
Mettiamo subito in chiaro una cosa: Cortana non è ancora disponibile in Italia, non funziona in lingua Italiano e il supporto alla nostra lingua arriverà nel 2015.
Per attivarlo in questa Developer Preview è necessario cambiare la lingua del sistema in lingua in “Inglese (Stati Uniti)” e  dopo il riavvio richiesto sarà necessario cambiare il paese dal menu e selezionare “Stati Uniti”.
Download Preview For Developers (Windows Phone)
Una volta riavviato nuovamente il dispositivo Cortana sarà disponibile con una Tile nella nostra schermata home e troveremo la relativa voce nella lista delle app.


A COSA SERVE?
Essa riconosce praticamente tutti i comandi senza alcun problema.
La vera novità di Cortana è che permette di cercare qualsiasi cosa sul nostro smartphone dalla musica ai contatti fino ad arrivare alle parole delle email.
La sua vera funzionalità, quella di poter utilizzare il dispositivo senza l’uso delle mani, viene svolta a dovere.
Col semplice uso della voce sarà possibile avviare la riproduzione musicale, scrive un messaggio, effettuare una chiamata, aprire app, scrivere un tweet e impostare il “non disturbare”.
Per quanto riguarda Windows 10, permetterà il richiamo di app e sarà integrato nel browser.

Tutte Le Novità Di Windows 9



Diciamocelo chiaramente Windows 8 non ha avuto un grande successo.
Il problema sostanziale è che quando si cambia molto non è facile accontentare i vecchi utilizzatori.
Quello che, in parte, era successo con Windows Vista.
Microsoft ha cercato di rimediare un anno dopo con Windows 8.1 e ora si appresta a rilasciare Windows 8.1 Update con funzionalità e miglioramenti pensati sopratutto per gli utenti che non usano dispositivi touch.


WINDOWS 9
Windows 9 dovrebbe arrivare sul mercato ad aprile 2015.
Tuttavia, Windows 8 non può essere considerato un flop completo (come Windows Vista), in quanto Microsoft aveva già preannunciato una nuova politica di aggiornamento più veloce rispetto al passato.
Threshold è il nome scelto dall’azienda di Redmond non solo per indicare la versione desktop del sistema operativo, ma anche quelle per Windows Server e Windows Phone.
Dopo Cortana, Microsoft ha preso in prestito un altro nome dal famoso videogioco per Xbox.


TRE VERSIONI
Microsoft avrebbe previsto tre edizioni per Windows 9.
La versione consumer “Modern” sarà indirizzata a tablet e PC touch con chip ARM e Intel, quindi non ottimizzata per le applicazioni desktop.
La versione consumer tradizionale per PC avrà invece l’interfaccia desktop e sarà ottimizzata per mouse e tastiera.
Infine, la versione enterprise (solo per licenze a volume) eseguirà anche le app Modern, dato che i tablet sono molti diffusi nelle aziende.
Prima della release finale dovrebbe esserci una beta/preview, una RC e una RTM, una della quali verrà rilasciata pubblicamente per poter ricevere feedback dagli utenti.
Windows 9 sarà visualizzato in maniera diversa a seconda del dispositivo sul quale sarà installato. L’interfaccia grafica cambierà, mentre il cuore dell’OS rimarrà identico.
Sui dispositivi privi di display touch, l’interfaccia tradizionale (Desktop) sarà avviata in maniera automatica, con la possibilità di aprire le App Modern in finestre.


UN RITORNO AL PASSATO
Con Windows 9, Microsoft continuerà a correggere gli sbagli commessi con Windows 8.
Verranno quindi eliminati i difetti che hanno spiazzato gli utenti, ma senza stravolgere l’architettura originaria. Per semplificare e velocizzare lo sviluppo delle app è probabile che, insieme a Windows 9, venga annunciato un singolo Windows Store per le tre piattaforme (Windows, Windows Phone e Xbox).
Microsoft non abbandonerà la nuova interfaccia, ma introdurrà una Metro 2.0.
Non si conoscono al momento i possibili cambiamenti, tuttavia nell’edizione desktop dovrebbe tornare il menu Start.
Infatti la nuova versione di Windows per PC sarà dotata dell’atteso mini Start Menu, che ricalca quasi in toto quello di Windows 7, ma con maggiori possibilità di personalizzazione.


CENTRO NOTIFICHE
Una delle novità incluse in Windows 9 sarà il centro notifiche.
Il funzionamento sarà abbastanza simile a quello presente su Windows Phone 8.1, ma ovviamente cambieranno le modalità di accesso e di visualizzazione.
La Technology Preview del nuovo sistema operativo, che Microsoft dovrebbe annunciare il 30 settembre, verrà utilizzata soprattutto per raccogliere il maggior numero di feedback dagli utenti. L’azienda di Redmond vuole evitare di compiere gli stessi errori di Windows 8.
Nelle ultime build di Windows 9 è possibile aprire il centro notifiche dal system tray, l’area a destra della barra delle applicazioni nell’ambiente desktop.
A differenza di Windows Phone 8.1, non occuperà tutto lo schermo, ma solo una piccola finestra con sfondo bianco nell’angolo inferiore destro.
La dimensione è fissa, quindi sarà necessario scorrere l’elenco delle notifiche dall’alto verso il basso.
Le notifiche sono ordinate per applicazione.
Ci sono pulsanti per rimuoverle singolarmente o tutte in una volta.
Nella Technology Preview verranno inseriti diversi sondaggi che permetteranno a Microsoft di ricevere numerosi suggerimenti.
Se lo vorrà, l’utente potrà rispondere ad alcune domande relative a vari argomenti, indicando anche un punteggio tra 1 e 5.
Sulla base di questi feedback, l’azienda di Redmond apporterà delle correzioni che distribuirà sotto forma di aggiornamenti.
Gli update mensili non saranno obbligatori, come precedentemente ipotizzato, in quanto l’opzione può essere disattivata.
Gli utenti che decideranno di installarli, riceveranno nuove funzionalità in base al tipo di dispositivo utilizzato.


INTEGRAZIONE DI CORTANA
Altra novità interessante è l’integrazione di una versione preliminare di Cortana, l’assistente personale di Windows Phone 8.1.
In tal modo, l’utente potrà eseguire ricerche testuali oppure ottenere risposte impartendo comandi vocali.
Cortana per Windows 9 è attualmente un’app, ma Microsoft prevede di integrarla maggiormente con il sistema operativo.
Windows 9 supporterà, finalmente, i desktop virtuali, caratteristica tipica sui sistemi Linux e OS X. La Charms Bar, infine, sarà rimosse.
Tutte le opzioni (ricerca, condivisione, stampa ecc.) dovranno essere integrate dagli sviluppatori all’interno delle app.

mercoledì 3 settembre 2014

Aphex Twin Pubblicizza Syro Sul Deep Web


L’irlandese Richard D.James(Aphex Twin) ha lanciato una campagna unica nel suo genere per pubblicizzare il suo nuovo disco.
Ha fatto volare su Londra un pallone aerostatico di colore verde fosforescente con il suo logo e la scritta «2014» e poi sono apparsi diversi stencil con il medesimo disegno in diversi luoghi newyorkesi, tra cui la celebre sala per concerti Radio City Music Hall.
Tra sgomento ed eccitazione gli appassionati si sono chiesti cosa volessero dire questi segnali che sembravano venuti dallo spazio.
E la febbre saliva sempre più.
Chi cercava una risposta ha avuto un altro indizio il 18 agosto alle ore 17 quando lo schivo musicista ha pubblicato su Twitter un link: http://syro2eznzea2xbpi.onion
Era dal 2012 che non pubblicava nulla su Twitter e questo era il nono messaggio dal settembre 2010. Da vecchio hacker dedito alle scorribande in Rete e capace di costruire i suoi medesimi strumenti, James ha voluto coinvolgere i suoi accoliti in un gioco che chiama in causa il Deep Web, l’Internet nascosto, quel mondo digitale non indicizzati su Google e sul quale è possibile accedere solo tramite TOR.
Al momento le informazioni offerte dalla pagina sono poche, veniamo solo a sapere che il titolo dell’album è Syro e che sarà composto da dodici tracce contraddistinte come sempre da titoli enigmatici come «4 bit 9d api+e+6», «CIRCLONT6A (syrobonkus mix)», «fz pseudotimestretch+e+3» e «s950tx16wasr10 (earth portal mix)».
Affianco a ogni composizione poi ci sono i BPM, i battiti per minuto, che vanno da 101 a 163.97.
In fondo alla pagina ecco diversi dati tipici della Rete come l’indirizzo IP di chi si connette(non il proprio ovviamente), le pagine viste (più di centomila in meno di 18 ore) e altre informazioni.
Insomma Aphex Twin è il primo artista musicale a sfruttare le potenzialità del Deep Web.


Per saperne di più vi rimando anche agli articoli inerenti allo stesso argomento:
Come Funziona Osiris (Creare Siti P2P)
Cos'è e Come Funziona Usenet
Guida Deep Web 2013
Navigare Con TOR Browser
Navigare Nel Deep Web Con Una VPN
Configurazione TOR 2013(Per Il Deep Web)
Come Funziona Freenet(Deep Web)
Come Navigare Nel Deep Web Con Freenet
Links Italiani Freenet(2014)
Accedere Al Deep Web Senza Software
Guadagnare Bitcoin(Guida per pagare sul Deep Web)
Darknet: La Rete Oscura
Link Per Il Deep Web(Freenet e TOR)
How To Access Deep Web