Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

lunedì 3 febbraio 2014

Come Funziona WhoCrashed (BSOD e BugCheck Code)

A chi non è mai capitata la classica schermata blu con seguente riavvio del pc?
Questi screen (chiamate più comunemente BSOD ovvero “Blue Screen Of Death”)  hanno decine di possibili cause, dai virus a problemi di driver oppure conflitti hardware.
Qui trovate una spiegazione più approfondita e possibili cause manuali: a cosa sono dovuti gli errori BSOD?
L’unico modo per capire il motivo dell’errore è  ”decodificare” le scritte della schermata blu.
Esistono però alcuni software che, se usati dopo essere stati colpiti da BSOD, riducono tutta quella marea di scritte ad un unico codice identificativo del problema, da cui poi, tramite una semplice ricerca su google possiamo risalire alla fonte e risolvere il problema.
Potete leggere anche qui: SF Diagnostic Tool


WHOCRASHED
Il programma è scaricabile qui: Resplendence (Download)
Il tool è abbastanza leggero ed una volta usato può essere anche disinstallato e reinstallato solo quando serve. Il vantaggio di Whocrashed è la possibilità di identificare il problema se è di tipo software, ad esempio un driver difettoso o un programma mal funzionante, permettendovi di risolvere il problema.
Il programma non necessita di configurazioni e può essere usato così com’è.
Cliccate su “dump file” in alto a sinistra e cliccate sul tasto “analyze“.
Ora otterrete delle voci nel menu “dump file“, relative alle schermate BSOD.
Alla fine dell’analisi il programma vi rimanderà alla schermata home e vi dirà di scorrere in basso per visualizzare i risultati dell’analisi di ogni singola BSOD che il programma ha rilevato nel pc.
Trovate una serie di informazioni, anche la possibile causa del problema (se è di tipo software).
E' bene fare una ricerca su google prima di intervenire.
Segnatevi il “bugcheck code” di ogni BSOD.


UTILIZZARE IL BUGCHECK CODE
Questi codici vi permettono di risalire al problema che ha causato la BSOD.
Per fare questo potete utilizzare questi due siti:
http://support.microsoft.com/fixit/it 
http://msdn.microsoft.com/en-us/library/default.aspx 
In entrambi i siti sono presenti dei database che spiegano in maniera semplice e dettagliata le cause delle BSOD, per trovare quella che vi interessa, è sufficiente scrivere nel spazio per la ricerca il codice del “bugcheck code” e dare l’invio.
Prendiamo per esempio il sito di supporto windows.
Scriviamo il codice nello spazio e facciamo partire la ricerca.
A questo punto usciranno una serie di risultati inerenti la BSOD, tutte le possibili cause e i modi per risolverli.
Per avere più probabilità di risalire alle possibili cause della BSOD vi suggerisco di utilizzare entrambi i siti, a volte in alcuni database ci sono particolari o contenuti non presenti in altri, per cui è meglio confrontare i due risultati in modo da avere un riscontro di quale sia il problema. Se il problema è di natura software, ad esempio un driver o un programma, l’errore si risolve sostituendo il driver difettoso scaricando da internet lo stesso driver “sano” e sostituendolo fisicamente a quello danneggiato.
Nel caso il problema sia un’applicazione potete tentare di aggiornare il programma, altrimenti disinstallatelo, fate pulizia con Ccleaner ed infine reinstallatelo(magari riscaricando il file per l’installazione da internet).

Nessun commento:

Posta un commento