Visualizzazioni Totali

IL MIGLIOR BLOG TECNOLOGICO DEL WEB: PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NOVITA' DEL BLOG DA OGGI CI TROVATE ANCHE SU FACEBOOK! (LINK A SINISTRA)

sabato 26 maggio 2012

Come Sbloccare Le Porte Del Router (Alice ed Altri)

Quando scaricate qualcosa da internet, lo fate ad una velocità minore rispetto a quanto la vostra connessione potrebbe arrivare.
Questa guida è generale, la cosa importante è capire il concetto.


COME SBLOCCARE LE PORTE
Allora per prima cosa aprite il programma che volete sbloccare e trovate la porta che utilizza(generalmente la trovate in Strumenti o Opzioni), fatto ciò appuntatevi la porta e dirigetivi su Start/Tutti i programmi/Accessori/Prompt dei comandi(Dos)e digitate: ipconfig
Appuntatevi l'indirizzo IPV4(generalmente 192.168.1.159)e il Gateway predefinito che userete per entrare nel vostro router.
Per i router di Alice, il Gateway predefinito è 192.168.1.1 , fatto ciò digitate quest'indirizzo sul browser ed entrerete nel pannello di controllo del vostro router.
Andate su Port Mapping(sulla destra)e in Virtual Server Personalizzati potrete configurare il programma di cui volete "sbloccare" le porte.

Quattro informazioni dovrete inserire:
1) Il Nome del Programma
2) L'IP di Destinazione(ovvero l'IPV4 che vi siete appuntati prima entrando nel Dos)
3) Il tipo di Porta(UDP o/e TCP o ALL)
Emule usa 2 porte l'UDP e TCP, configurate prima una e poi l'altra(in opzioni del programma troverete i valori di entrambe le porte)
Per Torrent potete usare l'opzione ALL
Per Soulseek la porta TCP
4) Numero della Porta(questa ripeto la trovate in strumenti/opzioni del programma di cui intendete sbloccare le porte, mettete lo stesso valore sia in "porta interna" che "esterna" )

Fatto ciò fate "applica" e salvate.
Se il programma era aperto dovrete riavviarlo.


Una precisazione sull'indirizzo IPV4: esso, pur avendo un indirizzo statico, varia a seconda di come vi connettete ad internet.
Se usate il WiFi avrete un indirizzo, se usate il cavo LAN un altro.
Quindi ad esempio vi verrà assegnato il 192.168.1.159 per il Wi-Fi e il 192.168.1.160 per la LAN...se voi sbloccate le porte solo su un indirizzo, sull'altro continuerete a scaricare con ID basso.
Spero di essere stato chiaro.
Vi ricordo di fare il download di contenuti LEGALI(non protetti da diritto d'autore).

martedì 22 maggio 2012

Come Creare e Ricordare Le Proprie Password (Tecniche)

Vi sarà sicuramente capitato di dimenticare la password che usate per loggarvi su un sito.
Ovviamente è sconsigliabile usare sempre la stessa password per qualsiasi sito(scoperta quella, un malintenzionato può accedere a tutti i siti a cui siete registrati), così come non è conveniente riunire tutte le vostre password in un file di testo.
Quindi cosa fare?
Intanto la password deve essere il più complessa possibile(comprendente caratteri speciali quali trattini, lettere grandi e piccole e numeri) per scongiurare attacchi Brute Force (ovvero quei programmi che provano tutte le combinazioni sino ad ottenere la vostra password).
Il mio consiglio è quello di formare la password in questo modo:

1) Scegliete un attore/calciatore/paese
2) Usate caratteri grandi magari all'inizio
3) Trattini
4) Aggiungete l'iniziale del sito di cui la password fa parte

Esempio:
Una password per Hotmail potrà essere di questo tipo:   Metall1ca87_H
Una per FacebookMetall1ca87_F

lunedì 21 maggio 2012

Manutenzione Batterie Dei Computer: Cicli Di Carica/Scarica

Premettendo che l’invecchiamento delle batterie è cosa inevitabile e che qualsiasi tecnica d’utilizzo non allunga la vita delle vostre batterie più di tanto, è comunque consigliabile seguire determinate regole per non accelerare l'usura.
Mentre le batterie al Nichel soffrivano dell’effetto memoria causato dal formarsi di cristalli all’interno della batteria stessa e obbligava l’utente a cicli periodici di carica e scarica per ovviare a questo problema, le attuali batterie a ioni di litio, non risentono di questo effetto.
C’è però da dire che i liquidi all’interno delle batterie vanno tenuti “in movimento” e quindi, se ne vogliamo mantenere la massima efficienza nel tempo, qualora il notebook venga utilizzato sempre collegato alla rete elettrica e solo di rado alla sola batteria, è buon abitudine fare in modo che almeno una volta al mese le batterie vengano scaricate e ricaricate completamente.
Se invece prevediamo di non utilizzare le batterie per lunghi periodi, l’ideale è scollegarle dal portatile e conservarle in un luogo fresco con una carica di circa il 50% (lo stoccaggio delle batterie con carica del 100% ne aumenta l’invecchiamento anche in maniera considerevole).
A causa dei circuiti di controllo, infatti, le batterie si consumano anche se scollegate dal notebook e stoccarle con una certa carica evita che in poco tempo si esauriscano completamente poiché anche questo fattore concorre ad accorciarne la vita.
C’è poi da considerare che le batterie a ioni di Litio risentono della temperatura che ne accelera in maniera considerevole il deterioramento irreversibile, quindi è buona abitudine evitare di lasciarle in luoghi caldi o assolati; mantenere le batterie a temperature prossime ai 60° causa infatti, una perdita irreversibile di capacità che può raggiungere anche il 40% in soli tre mesi.
Il processo di invecchiamento delle batterie è comunque inarrestabile e inizia subito dopo la produzione delle stesse anche se non vengono utilizzate, questo implica che l’acquisto di un nuovo pacco batteria vada effettuato solo quando ve ne sia l’effettiva necessità per evitare di ritrovarsi fra le mani delle batterie mai utilizzate, ma già a efficienza limitata.
Altra variabile che concorre a diminuire la vita delle nostre batterie è il numero di cicli di carica: per ciclo di carica non va però considerata la ricarica parziale, ma il completo processo di ricarica che porta la batteria dalla condizione di scarica totale a quella di carica al 100% della propria capacità.


Ricapitolando possiamo riassumere il tutto in queste 5 regole:
1) Non lasciare la batteria sempre inserita quando sei collegato con la rete elettrica
2) I primi tre cicli di ricarica devono essere più lunghi del normale
3) Se si usa la batteria si deve provvedere a scaricarla completamente almeno una volta al mese
4) Conviene caricare la batteria a pc spento(collegato ad alimentazione elettrica)
5) Se non uso la batteria per un lungo periodo va estratta con una carica pari più o meno al 50%




venerdì 4 maggio 2012

Cosa Sono i Tunnel VPN (Virtual Private Network)

Un "tunnel VPN" è un collegamento tra due località.
Installare una VPN sul computer permette di criptare una connessione TCP/IP ossia di schermare la connessione internet facendo credere al serve di essere in America o in un altro stato e coprendo la reale identità e la localizzazione del computer(come quando si usa un Proxy).
Un possibile uso di VPN è quello per collegare diverse sedi tra loro in modo sicuro.
Molte VPN sono installate negli uffici per favorire i dipendenti a lavorare anche da casa o a distanza su computer di clienti lontani.

I motivi per cui si può installare una VPN a casa sono due:
1) collegarsi ad un sito estero bloccato in Italia(i canali in streaming di RAI.tv sono visibili solo in Italia).
2) Navigare su internet in modo protetto e crittografato, ossia con l'impossibilità di essere intercettati, tracciati o spiati dall'esterno(cosa molto più frequente di quanto si pensi).

In termini pratici, installare una VPN significa creare una connessione virtuale che copre quella reale e tale connessione virtuale può essere un collegamento che passa (ad esempio) per un server americano: il mio computer quindi, tramite modem normale, prima si connette al server americano e poi da questo computer lontano, si va su internet.
Grazie ai servizi VPN la censura su internet non potrà mai vincere ed il web rimarrà comunque libero.


I migliori programmi per creare tunnel VPN e navigare in modo protetto sono:

1) GPass
Questo servizio fornisce gratuitamente un software per creare un tunnel VPN e un proxy web veloce da utilizzare direttamente dal browser.
GPass è compatibile con Windows e non richiede registrazione.

2) Anchorfree
Questo programma è una famosa VPN gratuita per Windows, Mac e iPhone che fornisce "banda illimitata" a chi ne ha bisogno.

3) Proxpn
Questo servizio VPN gratuito funziona su computer Windows e Mac.
ProXPN richiede di scaricare una piccola applicazione gratuita da cui connettersi.

4) Itshidden
Dopo la registrazione obbligatoria è possibile connettersi al servizio direttamente tramite il proprio sistema operativo, seguendo la guida di installazione della rete VPN, senza bisogno di software aggiuntivi.
Il servizio è compatibile con qualsiasi sistema operativo, Windows, Mac, Linux e altri.

5) Hideipvpn
Questo servizio VPN offre GRATIS un account su server situati negli Stati Uniti e nel Regno Unito.

6) VPNreactor
La VPN funziona senza software da installare (quindi va bene per Windows Linux Mac ecc.) e fornisce connessione protetta. Bisogna solo registrarsi.

7) Securitykiss
ll pacchetto gratuito di SecurityKiss offre 300 MB di trasferimento di dati al giorno, ma fornisce una linea molto veloce e non limitata.
Bisogna scaricare il programma SecurityKiss per accedere al servizio(solo con Windows).
Anche se il piano gratuito offre poca banda SecurityKiss sblocca siti web come Skype e YouTube (molti video sono bloccati a seconda del paese).
Purtroppo utilizzando solo una registrazione gratuita 300 MB sono pochissimi.

8) Cyberghostvpn
La VPN gratis è limitata ad 1GB di traffico al mese criptato.
CyberGhost è un altro client VPN solo per Windows, richiede registrazione di un account ma non permette di scegliere il server da usare.
Ideale per la navigazione web ma non una soluzione per lo scambio di file o la visione di video in streaming.

Modificare l'Indirizzo MAC con Macshift

Per prima cosa, scaricate il programma da qui: Download Macshift
Poi copiare il file Macshift.exe in una cartella del PC, ad esempio C:\Macshift
Avviare il Prompt Dei Comandi, scrivere cmd e digitare il comando:
macshift -i connessione NUOVO INDIRIZZO MAC


A "connessione" dovrete mettere il nome della vostra connessione di rete, ricavabile digitando: ipconfig/all
Al posto di "-i" , potrete usare anche "i" per ripristinare l'indirizzo MAC originale e "-r" per metterne uno casuale.

Statistiche Internet 2011/12

Motori Di Ricerca Più Utilizzati
1) Google 91.3%
2) Bing 3.6%
3) Yahoo 3.4%

Siti Più Trafficati a Livello Mondiale
1) Youtube 43.8%
2) Youku 2.3%
3) Facebook 1.3%

Browser Più Utilizzati
1) Internet Explorer 35.7%
2) Google Chrome 29.8%
3) Mozilla Firefox 24.9%
4) Safari 6.8%
5) Opera 2%

Principali Paesi Pirati(% Sul Software Complessivo Usato)
1) Georgia 93%
2) Zimbabwe 91%
3) Moldavia e Bangladesh 90%
4) Armenia 89%
5) Libia 88%

Principali Sistemi Colpiti Da Malware
1) Windowx XP 74%
2) Windows Vista 13%
3) Windows 7 12%

Diffusione Infezione Malware
1) USA 28%
2) India ed Indonesia 7%
3) Gran Bretagna 5%
4) Germania 3%